[Le saghe letterarie] Lux – Opal

      No Comments on [Le saghe letterarie] Lux – Opal

Buon sabato Lettori!

Come ogni settimana, dedico un post alle saghe letterarie. Ancora per qualche sabato parleremo di Lux e dei cinque libri che J.L Armentrout ha scritto, dedicati agli alieni e all’amore tra Daemon e Katy.

Oggi parleremo di Opal, terzo libro della saga e forse quello che più mi ha fatto arrabbiare, per molti personaggi e molte cose che succedono.

Vediamo la scheda del libro e poi ne parleremo…

Titolo: Opal
Autore: J.L Armentrout
Casa Editrice: Giunti
Prezzo: 12.00 €
Ebook: 0.99 €

Tramaimg_4146

Daemon e Katy, Katy e Daemon… Ostacolato da tutti, represso, negato, il legame proibito tra la timida studentessa e il misterioso alieno è ogni giorno più potente, inscindibile e rischioso. Il Dipartimento della Difesa li spia di continuo, mentre il famigerato “Dedalo”, il gruppo che studia e tortura gli ibridi, tiene ancora in pugno qualcuno che amano. Dawson, il gemello di Daemon sfuggito miracolosamente alla prigionia, non sembra più lo stesso e in mente ha un unico obiettivo: tornare in quel luogo orribile per salvare la sua amata Beth. Daemon e Katy non possono certo abbandonarlo, e per combattere “Dedalo” sono pronti a tutto, anche se questo significa fidarsi di un vecchio nemico… Riusciranno a ottenere giustizia e ad annientare le oscure minacce che incombono su di loro? Daemon e Katy non sono disposti a fermarsi, forti dell’amore impossibile che li lega e che nessuno riesce a spezzare: nemmeno se la lotta dovesse travolgere i loro mondi in maniera devastante.

Che dire?

Come ormai avrete ben capito, ho adorato questa saga. Ho preso la forma del divano o della poltrona, per continuare a leggere questi libri che mi hanno rapita.
Non è quindi una novità se vi dico che mi è piaciuto tantissimo e ancora di più il fatto che, andando avanti, Katy diventa forte e non la piccola che ha sempre bisogno di un aiuto. Non ha problemi a dire ciò che pensa, non si lascia abbattere da tutte le disgrazie che si concentrano su di lei e evita di perdere le speranze.
La Armentrout fa vedere che si può scrivere una bellissima storia, anche d’amore, senza rendere vuoti i personaggi, senza dargli una forma vaga e senza contorni (l’unica forma vaga è Daemon quando è in forma aliena!).

Se devo trovare un difetto, direi che chi piano piano sembra perdere un po’ di forza è proprio Daemon, che una volta rivelati i propri sentimenti, si ritrova a fare i conti con la debolezza che a volte l’amore comporta, soprattutto se l’intero Dedalo vuole far fuori la tua ragazza e forse tutta la tua razza!
In Opal succede il finimondo e ricomincia: puoi dire «Che altro può succedere?» e stai sicura che succederà di peggio, d’altronde in questo libro tornerà qualcuno che vi farà saltare tutti i nervi, quindi preparatevi!

Inutile ripetere che la nostra J.L scrive benissimo e ti coinvolge a tal punto da non farti alzare dalla poltrona, maledicendo anche il pranzo, soprattutto se te lo devi preparare e non puoi continuare a leggere.

Direi che nelle istruzioni per l’uso dovrebbero scrivere:

  • Leggere nei periodi in cui non avete niente da fare;
  • Munirsi di acqua a portata di mano;
  • Essere sempre pronti a quello che potrebbe succedere dopo;
  • Tenere lontano dalla portata dei bambini e dalle persone impegnate;
  • Ricordate che i Lux, gli Arum e Dedalo non esiste (speriamo!)

E con queste istruzioni vi saluto cari Lettori!

Chi di voi ha letto questo libro? Vi è piaciuto?
Sareste pronti a seguire le istruzioni?

Fatemi sapere!

Scheggia

About Scheggia

Sono Scheggia ma in realtà sono Deborah e ho una passione sfrenata per la lettura. Entro in libreria ogni volta che ne ho l'occasione, passo ore e ore a guardare i libri, cerco le novità ma anche quelle che non lo sono più. Sono una di quelle lettrici che invadono casa di libri, ne compro in continuazione anche se ho già altre letture prese in precedenza. Amo il mondo dei libri e dell'editoria ed è per questo che la mia più grande aspirazione è entrare in una casa editrice e lavorarci. Io continuo a sperare!

Commenta se ti va, io sarò ben lieta di rispondere.