[Autori Emergenti] Recensione: Poison di Daniela Ruggero

Salve Lettori!

Questa sera, mentre in tv trasmettono Thor con quel manzo di Chris Hemsworth, io ho deciso di scrivere e pubblicare la recensione di Poison di Daniela Ruggero.


Prima di mettere dati, trama e recensione, voglio raccontarvi come sono venuta a conoscenza di questo libro.
Qualche giorno fa mi arriva una mail: era l’autrice.
In modo molto gentile mi chiede se ho voglia di leggere la sua opera e farne una recensione, mi dice che se non posso non fa niente e che segue la pagina Facebook.
Onestamente vi dico, ero felicissima!
È la prima volta che mi capita una cosa del genere: l’autrice mi ha fornito l’opera e io mi sono impegnata a leggerla e farne poi una recensione.

Ecco i dati del libro:

Titolo: Poison
Autore: Daniela Ruggero
Anno: 2015
Prezzo: 8.31 €
Ebook: 0.99 €

Trama
Sara è una ragazza semplice, dal viso pulito e dal sorriso gentile. La sua vita è stata segnata da un’infanzia dolorosa. Andrea è il rampollo di una famiglia ricca e potente, tradito dal suo più grande amore chiude le porte della sua anima trasformandosi in un cinico maniaco del controllo. 
Il destino li unisce in un incontro casuale e sfuggente. I loro sguardi si incrociano e da quel momento nulla sarà più come prima. Nell’intensità di una storia dettata dal possesso e dalla passione portata al limite, Sarah e Andrea condivideranno le vite, mescolando il dolore dal loro passato alla speranza per il futuro. Ma può un cuore traboccante di rabbia ricominciare ad amare? 
Leggendolo ammetto di aver avuto sentimenti contrastanti quindi sono arrivata alla conclusione che questa recensione sarà divisa in due parti perché devo separare le parti che secondo me vanno bene, da quelle che proprio non ho tollerato.

Partiamo dal presupposto che questa non è una storia d’amore quindi se siete in cerca d’amore, questo non è il romanzo per voi; la stessa autrice l’ha definito un dark romance.
Leggendo la trama si può pensare ad una storia passionale, ma onestamente io di passione non ne ho vista, questo perché se all’inizio un po’ di speranza l’avevo, da metà libro in poi ho visto solo violenza.
Se fosse stato un libro dedicato al tema della violenza, avrei preferito che nei pensieri di Sara ci fosse stata più consapevolezza di quanto stesse accadendo.
I capitoli del libro sono sempre divisi in due: da una parte parla Sara e da una parte c’è Andrea.
E qui bisogna fare una divisione.
I pensieri di Andrea sono in linea con i suoi comportamenti, un personaggio egoista, eccentrico, tossicodipendente e privo di scrupoli; non lo ritengo innamorato ma soltanto malato di sesso.
Il libro si chiama Poison (veleno) e lui in effetto questo è: veleno.
Andrea non è un principe azzurro ed è ben lontano dall’esserlo: è una persona violenta che non andrebbe mai scusata.
Sara invece l’ho trovata davvero debole. Un personaggio che doveva essere sviluppato maggiormente dal punto di vista caratteriale e che secondo me ha indebolito la struttura di tutto il romanzo, inoltre mi sarei aspettata qualcosa di più forte da parte sua, vista l’infanzia avuta.
Il problema quindi più grande di questo romanzo è nella trama: si poteva sviluppare di più, ampliare alcune situazioni, affrontare meglio certi eventi e dare più spessore al personaggio di Sara, perché in ogni capitolo la parte del suo racconto è quella più ampia e allo stesso tempo più debole.

Ci sono anche lati positivi e non sono pochi.

Il libro si legge velocemente, la scrittura non è pesante e si scorre piacevolmente tra le righe.
Io l’ho letto in 4 giorni, sotto esame, quindi volendo con un giorno o due si finisce, perché anche se sono 252 pagine, non stanca e in effetti non mette sonno la sera (ieri erano le due di notte e stavo ancora leggendo. Ho chiuso il Kindle per obbligo e non per sonno).
L’autrice è in grado di creare una storia che sa incuriosire, lasciando che il lettore s’interessi a ciò che sta raccontando.

C’è il lieto fine? Che persona sarei se ve lo dicessi? Dovete leggerlo per scoprirlo.

È sicuramente consigliato per quelle persone che amano il genere delle 50 sfumature di grigio.

Il libro lo potete acquistare qui (Kobo store) oppure qui (Amazon). 

Daniela Ruggero è già autrice della Saga Dark Fantasy I Guardiani degli Inferi con tre libri ovvero:
  • La Sposa Oscura
  • Genesi 
  • Legami di Sangue.


Qualcuno di voi conosceva già questa autrice?
Fatemi sapere Lettori!

Scheggia

About Scheggia

Sono Scheggia ma in realtà sono Deborah e ho una passione sfrenata per la lettura. Entro in libreria ogni volta che ne ho l'occasione, passo ore e ore a guardare i libri, cerco le novità ma anche quelle che non lo sono più. Sono una di quelle lettrici che invadono casa di libri, ne compro in continuazione anche se ho già altre letture prese in precedenza. Amo il mondo dei libri e dell'editoria ed è per questo che la mia più grande aspirazione è entrare in una casa editrice e lavorarci. Io continuo a sperare!

One thought on “[Autori Emergenti] Recensione: Poison di Daniela Ruggero

Commenta se ti va, io sarò ben lieta di rispondere.