[Autori Emergenti] Segnalazioni #21

      No Comments on [Autori Emergenti] Segnalazioni #21

Buon sabato Lettori!

Finalmente inizia il Weekend anche se io oggi l’ho passato in cucina! Ho preparato una lasagna con zucchine, mazzancolle e granchio, solo che c’è voluto tempo e come sempre ci vogliono ore per preparare, dieci minuti per mangiare! In questi due giorni poi la lettura ne ha risentito e spero di recuperare tra quel che resta di oggi e domani!

In questo post voglio segnalarvi quattro libri di autori diversi, che spero incontreranno i vostri gusti! Io intanto accompagno la scrittura di questo articolo, con un caffè.

Racconti della luna meccanica
Davide Novelli
Linee infinite
Prezzo: 10.00 €
Link all’acquisto: Amazon

Trama: Quindici storie argute, divertenti, surreali, che spingono alla riflessione, alla scoperta di se stessi e delle leggi che governano il mondo. I Racconti della luna meccanica, pur essendo ambientati ai giorni nostri e nel nostro mondo, sono pervasi da un’atmosfera magica e onirica che trasfigura la realtà. Davide Novelli accompagna il visitatore in un viaggio alla scoperta dei desideri, incubi e passioni che animano le nostre vite. Da Un sacco e un bastone a Ali di stracci, un anonimo viaggiatore scopre e riscopre gli oggetti, i momenti e i valori che costituiscono e caratterizzano l’esperienza quotidiana. Un affresco complesso e sorprendente, la cui unità stilistica non tradisce lo spirito individuale di ciascun racconto. I protagonisti, in cui il lettore potrebbe identificarsi, vivono situazioni insolite, accanto ad altre passate, in cui gli elementi magici sono metafora di freni, ossessioni e ricordi rimossi. Ciascuno di noi deciderà se continuare a commettere gli stessi errori o emanciparsi. L’uomo si confronta con le norme sociali che regolano lo scorrere della vita, e in particolare con la sopraffazione del potere, tema di fondo della raccolta, a cui potrà opporsi per redimere la propria esistenza e quella degli altri. La lotta contro il potere è desiderio di libertà e consapevolezza della propria esperienza unica e irripetibile. E questa metafora prende la forma di due ali magiche, con cui tutti noi abbiamo sognato almeno una volta di volare fino alla luna.

Guardai di nuovo al mio fianco. Un leggero chiarore iniziava a spandersi nel cielo. Margherita, naturalmente, non c’era. Mossi una mano, come per accarezzarle il viso un’ultima volta. Non ci saremmo più visti. Non c’eravamo mai visti, forse. Non importava. Non importava più, ora. Mi alzai. I miei piedi, ancora nudi, sentirono sotto le piante il suo lo di terra e sassolini. I primi raggi del giorno cominciavano a illuminare i muri bianchi delle case, i loro tetti rossi. Iniziai a camminare, sempre a piedi scalzi, senza che il contatto con la strada mi desse alcun fastidio. Camminavo, questa volta davvero ignaro di dove sarei giunto. Leggero, come la polvere e il vento.

ZeroDecibel
Alessandro Casalini
Edizioni Montag
Prezzo: 18.00 €
Link autore: Sito, Facebook

Trama: Un mondo senza musica. Così si presenta il 2060, un futuro dove la musica è considerata un vero e proprio reato e dove l’energia è in mano a un’unica multinazionale venuta dal nulla: la XYZT con a capo Alex Lini, il nuovo messia, l’uomo che ha salvato il mondo dalla catastrofe energetica degli anni ’20 e che ha decretato la fine dei combustibili fossili. Ma chi è davvero Alex Lini? C’è un nesso tra la fine dell’industria discografica e la sua ascesa al potere? Una rockstar centenaria a capo di un gruppo di rivoltosi cerca di scoprire cosa ci sia dietro la XYZT e il modo poco chiaro di produrre energia pulita e illimitata. In un susseguirsi di paradossi spazio temporali, colpi di scena e giochi di potere, la lotta per l’egemonia energetica si intreccia con le radici dell’arte suprema, in un binomio fatto di manipolazione mediatica e disperata

Cinquantamila anime, forse di più. Sudore che solca la fronte.
Fumo negli occhi.
Mani che parlano in un’antica lingua fatta di gesti primitivi che tagliano in due un cielo senza luna né stelle.
« Non vorrei sbagliarmi vecchio mio, ma credo proprio che lì davanti a te ci siano più di cinquantamila anime. Secondo me potrebbero essere addirittura il doppio! » Gli sussurra qualcuno all’orecchio. L’alterazione armonica prodotta da quell’insignificante constatazione si perde rapidamente nell’universo sonoro alimentato dalla folla urlante.
E’ una distesa (a prima vista infinita) di uomini e donne allineati in un ordine caotico fatta di occhi e mani in movimento. Un macrocosmo dove diversità legate al colore della pelle, alla religione, e al credo politico non hanno alcun senso. Centomila individui dotati di centomila codici genetici differenti. Centomila storie senza un finale fuse in un’unica entità sovrastata da un boato assordante.
Un’entità in grado di far vibrare il cuore.
L’energia che si sprigiona da questi corpi in movimento rende privi di significato binomi concettuali quali: guerra-pace, potere-denaro, Dio-Satana, amore-odio, vittoria-sconfitta, vita-morte. Un universo che semplifica all’osso il modello n-dimensionale delle connessioni neurali presenti nell’aria.

Booktrailer

L’equazione di Cassandra
Lorenzo Quadraro
Viola Editrice
Prezzo: 16.00 €
Link all’acquisto: Amazon

Trama: Giulio Cervi ha 25 anni, è uno studente universitario alla facoltà di Fisica e sta per laurearsi con una tesi su uno degli argomenti più misteriosi dell’astrofisica: i buchi neri. Il suo obiettivo è vincere una borsa di studio per un dottorato di ricerca ed emigrare in California all’università di Berkeley. Adele è una giovane italo-lituana, è bellissima e lavora come ballerina di lap dance all’interno di un locale notturno. Le sue giornate incominciano al tramonto e finiscono prima che si alzi il sole. Ilaria De Nardo ha 32 anni, madre single, lavora come guardia giurata. Sua figlia Alice ha una rara forma di tumore al cervello. Salvare la sua bambina è la sua preoccupazione principale ed è disposta a tutto pur di salvarla, anche a uccidere. E chi è Cassandra, una giovane ragazza venuta da lontano per fare luce su una vicenda accaduta nel passato?

Lo sapevi che l’atmosfera delle stelle nascenti pulsa e oscilla con una frequenza che ricorda quella del battito cardiaco? È possibile ottenere l’ecografia di uno di questi astri utilizzando lo spettro delle loro frequenze di pulsazione. Più il battito aumenta, più ci si avvicina al momento della sua nascita.
– Meraviglioso, sono come dei bambini fatti di luce. Dei bambini molto grandi.
– Già, roba da far perdere l’equilibrio. L’universo in generale ha un’età molto difficile da calcolare, anche perché non sappiamo se si tratta di uno oppure di più universi, e noi non siamo altro che due piccole lucciole immerse nell’oscurità.
– Non ci ho mai capito niente, eppure mi affascina l’antichità di quel buio lassù. Voglio dire, c’è da sempre.
– Mi piace questa cosa che hai detto.
– Quale? – chiese Adele, socchiudendo gli occhi mentre tirava una boccata di fumo.
– Questa dell’antichità del buio. È una bella espressione, mi piace.

Lettori vi piacciono questi libri? Ne conoscete già qualcuno o li leggerete? Come sempre, attendo i vostri pareri e opinioni.

Scheggia

About Scheggia

Sono Scheggia ma in realtà sono Deborah e ho una passione sfrenata per la lettura. Entro in libreria ogni volta che ne ho l'occasione, passo ore e ore a guardare i libri, cerco le novità ma anche quelle che non lo sono più. Sono una di quelle lettrici che invadono casa di libri, ne compro in continuazione anche se ho già altre letture prese in precedenza. Amo il mondo dei libri e dell'editoria ed è per questo che la mia più grande aspirazione è entrare in una casa editrice e lavorarci. Io continuo a sperare!

Commenta se ti va, io sarò ben lieta di rispondere.