Blogathon Harry Potter and the Cursed Child Part I e II – Le casate di Hogwarts

Buona domenica Lettori e… Buon Compleanno Harry!

I sette libri di Harry Potter, gli otto film e tutto il mondo creato da J.K. Rowling ci hanno permesso di viaggiare con la fantasia e quest’anno, il viaggio riprenderà. È andato in scena lo spettacolo teatrale Harry Potter and the Cursed Child part I e II, di Jack Thorne e con il soggetto di J.K. Rowling. Lo spettacolo verrà proposto anche sotto forma di libro e in Italia sarà possibile leggerlo dal 24 settembre, quando uscirà in libreria.

Come ben sapete oggi c’è il Blogathon, proprio in onore di questo spettacolo teatrale, che è stato organizzato da Over the hills and far away e qui di seguito troverete la lista di tutti i blog partecipanti con i relativi argomenti.

Il mio argomento, come avrete letto di sopra è Le Casate di Hogwarts, un argomento non solo interessante ma anche un po’ deludente: chi di voi non ha mai sognato di ricevere la lettera per Hogwarts, ed essere smistato in una delle case? Io attendo ogni anno e ve lo dico, andrei anche da fuori corso nel capanno di Hagrid. L’importante è frequentare i corsi e avere una bacchetta!

La prima cosa che voglio farvi vedere però è il mio Colouring book, di cui vi avevo parlato in un precedente post. L’ho trovato per puro caso, sbirciando in libreria e ho pensato fosse l’ideale per questo post. Ho cercato di riprendere i colori degli stemmi, anche se ovviamente non sono proprio uguali. Ho scoperto che i colouring book mi piacciono molto!

  img_4919

E adesso iniziamo con questo Blogathon, sperando di farvi divertire, entusiasmare e tornare un po’ bambini, con…

Le Casate di Hogwarts

Forse pensate che non son bello,
ma non giudicate da quel che vedete
io ve lo giuro che mi scappello
se uno più bello ne troverete.
Potete tenervi le vostre bombette
i vostri cilindri lucidi e alteri,
son io quello che al posto vi mette
e al mio confronto gli altri son zeri.
Non c’è pensiero che nascondiate
che il mio potere non sappia vedere,
quindi indossatemi ed ascoltate
qual è la casa in cui rimanere.

Quanti di voi hanno provato un brivido, anche al cinema, quando è entrato il cappello parlante? Vi siete mai domandati in quale casa sareste stati assegnati?

È forse Grifondoro la vostra via,
culla dei coraggiosi di cuore:
audacia, fegato, cavalleria
fan di quel luogo uno splendore.

Grifondoro: questa è la casa dei coraggiosi. Si parla di audacia, fegato, cavalleria… eppure sappiamo che non sempre queste qualità sono rispettate. Vi ricordate Peter Minus? Un Grifondoro forse sbagliato, e su Pottermore è stato anche detto che il cappello stesso era inizialmente indeciso, se metterlo a Grifondoro o Serpeverde. Questa casata, fondata da Godric Grifondoro è sotto la direzione di Minerva McGranitt; il fantasma di riferimento è Nick quasi senza testa e sicuramente, uno dei personaggi più interessanti e divertenti è La Signora Grassa, messa a protezione dell’ingresso alla torre.
Una casata che sembra evidenziare il bene, la giustizia e un certo decoro, tant’è che i maschi non possono salire al dormitorio femminile: nel caso ci provino, le scale diventano uno scivolo, riportandoli giù. La casa di Grifondoro è famosa per aver accolto i protagonisti della saga: Harry, Ron e Hermione. Nei libri successivi a La pietra filosofale, verranno evidenziati anche altri personaggi di questa casata, come Ginny e Neville o gli stessi Gemelli Weasley. I malandrini erano tutti Grifondoro e forse a volte il loro comportamento non era proprio per questa casa! E non dimentichiamoci della Spada di Grifondoro, prezioso aiuto che può essere usato solo da un vero Grifondoro!

L’animale della casa è il Leone e i colori sono Oro e Rosso.

O forse è a Tassorosso la vostra vita,
dove chi alberga è giusto e leale:
qui la pazienza regna infinita
e il duro lavoro non è innaturale.

Tassorosso: giusto, leale, pazienza… vi dirò che per me Tassorosso è un po’ una noia. Fondata da Tosca Tassorosso e diretta dalla Professoressa Pomona Sprite, il suo fantasma è il Frate Grasso e si accede ai dormitori tramite un quadro di Natura morta. Questa casa è un po’ anonima ma nel terzo e quarto libro non possiamo non ricordare Cedric Diggory, brillante studente che la nostra amata Rowling ha utilizzato per aprire la scia di morte che Voldemort seminerà con il suo ritorno. Dal quarto libro, per mano sua o dei suoi mangiamorte, Voldemort ucciderà molti studenti e Auror; nell’ultima guerra magica tra i morti ci saranno anche Remus Lupin e Ninfadora Tonks, sua moglie che stando a quanto rivelato dall’autrice, apparteneva a Tassorosso. E se a Tassorosso si parla di giustizia e lealtà, non possiamo dimenticare l’aiuto che Cedric Diggory ha dato a Harry durante il torneo Tremaghi, così come non possiamo dimenticare che Voldemort utilizzò la Coppa di Tassorosso per creare un Horcrux.

L’animale della casa è il Tasso e i colori sono Giallo e Nero.

Oppure Corvonero, il vecchio e il saggio,
se siete svegli e pronti di mente,
ragione e sapienza qui trovan linguaggio
che si confà a simile gente.

Corvonero: Essere saggi, svegli (soprattutto di mente), usare la ragione e la sapienza… sappiamo bene che Corvonero ha proposto due personaggi particolari: uno da amare e uno, almeno per me, da odiare. Parlo di Luna Lovegood e Cho Chang. Priscilla Corvonero fondò questa casa, il direttore è il professore di incantesimi Filius Vitious e il fantasma è la Dama Grigia. Alla sala comune si accede tramite un indovinello (io quindi avrei dormito sulle scale tutto il tempo, anzi il cappello avrebbe scartato per me Corvonero subito!) e anche per Corvonero Voldemort sarà un problema, infatti il Diadema di Priscilla Corvonero verrà utilizzato come Horcrux. Tra i personaggi strani di questa casa, non si può non nominare Mirtilla Malcontenta e Luna Lovegood, che ha fatto innamorare tanti lettori con i suoi modi strambi e la sua forza. E poi ci ha fatto scoprire i Nargilli! I Corvonero sono grandi studiosi e si dice che il diadema dia saggezza a chi lo indossa.

L’animale della casa è un’Aquila e il colori sono Bronzo e Blu (ma nei film si usa anche l’argento al posto del bronzo).

O forse a Serpeverde, ragazzi miei,
voi troverete gli amici migliori
quei tipi astuti e affatto babbei
che qui raggiungono fini ed onori!

Serpeverde: E infine giungiamo a Serpeverde. La casa più discussa, la casa forse dei cattivi, degli astuti e forse senza scrupolo. Fondata da Salazar Serpeverde, tanti sono gli eventi legati a questa casa. Il direttore è Severus Piton, insegnante di Pozioni e in seguito lo diventerà Horace Lumacorno. Si accede tramite una porta che conduce ai sotterranei e il fantasma della casa è il Barone Sanguinario. Serpeverde si distingue per la scelta del fondatore di accettare solo purosangue nella casa, anche se non dimentichiamoci che lo stesso Voldemort, cultore dei purosangue, era un mezzosangue. Serpeverde è la diretta antagonista di Grifondoro infatti proprio qui verrà smistato Draco Malfoy, rivale di Harry a scuola e nel Quidditch che si ritroverà schierato tra le file di Voldemort nel sesto libro. Sarà l’erede di Serpeverde, ovvero Voldemort, ad aprire la Camera dei Segreti, facendo morire Mirtilla, cacciando Hagrid da Hogwarts e anni dopo liberando il basilisco che pietrificherà diverse persone. Se questa casa sembra essere la cattiva per eccellenza, è sicuramente caratterizzata da un elemento buono che si rivelerà solo alla fine, ovvero Severus Piton che per anni ha lottato in difesa di Harry se che egli sapesse nulla.

L’animale della casa è il Serpente e i colori sono il Verde e l’Argento.

Venite dunque senza paure
E mettetemi in capo all’istante
Con me sarete in mani sicure
Perché io sono un Cappello Parlante!

E allora Lettori anche voi dovete procedere allo smistamento! Ho trovato un test su internet e io sono finita a Serpeverde. E voi?

FAI IL TEST

Vi è piaciuto questo articolo? Ovviamente dovete dirmi in quale casa siete finiti! E passate anche dagli altri blog a curiosare. Ci saranno tanti argomenti interessanti!

Fatemi sapere…

 

Scheggia

Scheggia

Sono Scheggia ma in realtà sono Deborah e ho una passione sfrenata per la lettura. Entro in libreria ogni volta che ne ho l'occasione, passo ore e ore a guardare i libri, cerco le novità ma anche quelle che non lo sono più. Sono una di quelle lettrici che invadono casa di libri, ne compro in continuazione anche se ho già altre letture prese in precedenza. Amo il mondo dei libri e dell'editoria ed è per questo che la mia più grande aspirazione è entrare in una casa editrice e lavorarci. Io continuo a sperare!

10 Replies to “Blogathon Harry Potter and the Cursed Child Part I e II – Le casate di Hogwarts

  1. Bellissimo post, complimenti! *__* Mi hai fatto venir voglia di leggere i libri, io che ho solo seguito la serie al cinema… voglio rimediare al più presto!
    Intanto ho fatto anch’io il test e mi è venuto Corvonero ^^
    La mia tappa del Blogathon è quella sui gadget; passa pure se ti va!

    1. Nei prossimi giorni devo passare a commentare tutte le tappe. Con il lavoro sono stata impegnatissima! Comunque questa storia che siete tutte Corvonero mi piace poco XD Di serpe ci sto solo io XD

  2. Il risultato del test è…
    Grifondoro
    Coraggioso, cavalleresco e molto nobile. Come tutti i Grifondoro ti piace lanciarti nelle sfide e non sopporti le ingiustizie. A volte sei un po’ troppo avventato e sicuro di te!

    Mi sa che vorrà pur dire qualcosa… pure su Pottermore mi era uscito Grifondoro!

  3. Ciao cara! ADORO questo post! Adesso vado a vedere tutte le tappe altrui perchè mi sta prendendo un sacco… voglio rifarmi una maratona potteriana a breve xD
    E… tranquilla compare. Sono anche io Serpeverde *^* DI NOME E DI FATTO ahahah

    Quando la prima volta che ho fatto il test sono risultata serpeverde – convinta di finire in Tassorosso – mia mamma e mia sorella hanno esordito dicendo “Eh beh, ne sei sorpresa? Sei cattiva”
    AH, grazie mummy -.-

    Ok scusa la digressione ahahah
    A presto! ^^
    -G

    1. Ahahahahah fantastica! Io faccio avanti e indietro tra Serpeverde e Grifondoro! Però prediligo le serpi anche perché ammettiamolo, i colori delle divise sono più belli! Anche se poi uno dei miei personaggi preferiti sta a Grifondoro…

Commenta se ti va, io sarò ben lieta di rispondere.