[Blogtour] Il cacciatore di Sogni di Sara Rattaro – Sesta tappa

Buongiorno Lettori e buon lunedì!

La settimana inizia bene, almeno per me, ma in realtà anche per voi, perché oggi ospito la quinta tappa del Blogtour dedicato al libro Il cacciatore di sogni di Sara Rattaro, un libro che riesce ad intrecciare narrativa e illustrazioni, ed è proprio di queste che io vi parlerò oggi, le illustrazioni che troverete all’interno di questo libro.

Il cacciatore di sogni è un libro per ragazzi ed è importante trovare il giusto equilibrio tra storia e interesse, cosa che riesce a fare questo volume, grazie ad una storia sapientemente supportata dalle illustrazioni, che trovano la collocazione più efficace all’inizio di ogni capitolo.

Le illustrazioni anticipano l’argomento del capitolo, di cosa si parlerà, senza togliere curiosità a quella parte narrativa raccontata da Bruce, l’anziano signore che racconterà una delle storie più belle di sempre, soprattutto perché vera.

Diciannove disegni aprono i capitoli, attraversando il passato, il presente e il futuro, partendo dal 4 luglio 1984, il giorno in cui la storia inizia e il futuro cambia.
Le illustrazioni fanno capire che in realtà il libro racconta più storie: ci sono i disegni che anticipano il racconto del passato, i disegni che parlano di Luca, quelli che ci fanno scoprire una piccola parte di Licia e poi c’è il futuro, con l’ultimo disegno che fa sorridere ancor prima di leggere quel Molto tempo dopo…

È sicuramente un libro che fa sognare e che offre il giusto supporto alla lettura grazie a quelle immagini che si aprono ai nostri occhi e che, ne sono certa, saranno il giusto aiuto per tutti quei ragazzi che faticano ad approcciarsi alla lettura, spaventati a volte dalla mole di caratteri che, stampati in nero, sembrano note incomprensibili su uno spartito.

Una storia vera, una storia importante, una storia che con i disegni semplici e privi di troppa elaborazione può arrivare al cuore e alla mente di tutti quei ragazzi che in questo modo possono capire come realmente il presente sia il frutto di studio e intuizione nel passato e soprattutto possono capire che non sono per forza necessarie parole complesse e disegni articolati per raccontare qualcosa. Non siamo di fronte a disegni da museo, non sono fatti per quello. Sono disegni che devono arrivare al cuore di chi legge, con semplicità, arrivare dritti al punto: i disegni possono aiutare una storia, in questo libro sono il tocco semplice, quel pizzico di sale in più per una storia che già da sola ha tanto da offrire. La conoscenza.

E adesso, se le illustrazioni vi hanno incuriosito, seguite queste poche e semplici regole per vincere una copia cartacea del libro Il cacciatore di sogni di Sara Rattaro.

Essere Lettori Fissi di tutti i blog
 

Due lettrici quasi perfette
La lettrice sulle nuvole
Leggere in Silenzio
La spacciatrice di libri
Scheggia tra le pagine
Silenzio, sto leggendo  (il segui è su Bloglovin’)

Cliccare “Mi Piace” alle pagine Facebook di tutti i blog

Cliccare mi piace alla pagina Facebook di Sara Rattaro
Commentare tutte le tappe del Blogtour

Nella prima tappa sarà necessario lasciare una mail a cui essere contattati in caso di vincita del Giveaway.Il blogtour si concluderà il 17 ottobre alle ore 19. Tutti i commenti lasciati dopo quell’ora non saranno ritenuti validi.
Il nome del vincitore verrà comunicato mercoledì 18 ottobre all’interno delle recensioni sui vari blog.

Scheggia

Scheggia

Sono Scheggia ma in realtà sono Deborah e ho una passione sfrenata per la lettura.
Entro in libreria ogni volta che ne ho l’occasione, passo ore e ore a guardare i libri, cerco le novità ma anche quelle che non lo sono più. Sono una di quelle lettrici che invadono casa di libri, ne compro in continuazione anche se ho già altre letture prese in precedenza.
Amo il mondo dei libri e dell’editoria ed è per questo che la mia più grande aspirazione è entrare in una casa editrice e lavorarci.
Io continuo a sperare!

25 Replies to “[Blogtour] Il cacciatore di Sogni di Sara Rattaro – Sesta tappa

    1. Non so perché Manon riesco a postare con l’account Google pazienza, comunque sia il mio blog è Librintavola.altervista.org

Commenta se ti va, io sarò ben lieta di rispondere.