[Le Saghe Letterarie] Shadowhunters – Città di Cenere

Salve Lettori!
Anche questa settimana ci dedichiamo a Shadowhunters!
Questo post doveva chiamarsi Piccoli problemi di Shadowhunters, però per una questione di continuità, si chiama come l’altro post! Ovviamente ci saranno degli spoiler, soprattutto sul finale del libro precedente, quindi se non avete letto Città di ossa, non leggete oltre perché potreste rovinarvi la sorpresa!
Se vi siete persi l’appuntamento della settimana precedente, cliccate qui e potrete trovare la recensione di Città di ossa.

Ecco qui la scheda:

Titolo: Shadowhunters -Città di Cenere
Autore: Cassandra Clare
Casa Editrice: Mondadori
Prezzo: 11.00 €
Ebook: 6.99 €


Trama

Clary: vorrebbe che qualcuno le restituisse la sua vecchia, normalissima vita. Ma cosa può esserci di normale quando tua madre è in un coma indotto con la magia e tu sei una Shadowhunters, una cacciatrice di demoni? Valentina: l’unica speranza che Clary ha per salvare la madre. Un uomo pericoloso, probabilmente pazzo, sicuramente spietato, che, fra l’altro, è suo padre. Jace: è il fratello che Clary non sapeva di avere. Bellissimo, magnetico ed esasperante, è disposto a tradire tutto ciò in cui crede, pur di aiutare il padre… E mentre a New York si moltiplicano gli omicidi, nella Città di Ossa scompare la Spada dell’Anima. Il sospetto è che dietro i delitti ci sia Valentine. E Clary si trova costretta a scelte che mai avrebbe voluto compiere…





– Non dirlo così…

– Che cosa, “sorella”? – Jace scrollò la testa. – Quando ero piccolo scoprii che se ripetevi all’infinito e abbastanza velocemente una parola qualsiasi, perdeva ogni significato. Stavo a letto sveglio e mi dicevo di continuo… zucchero, specchio, sussurro, buio. Sorella – disse piano. – Tu sei mia sorella.

– Non importa quante volte lo ripeti, sarà sempre vero.

– E non importa cosa non mi lasci dire, anche quello sarà sempre vero.



Cosa ci regala Città di cenere?
Una lunga puntata di Piccoli problemi di cuore, l’uscita di Simon dalla Friendzone e un Valentine sempre più assetato di potere.




Yu e Miki, no scusate, Jace e Clary hanno scoperto di essere fratello e sorella. Una tragedia perché in Città di Ossa abbiamo notato come Jace a Clary ci pensi molto, ma non proprio nelle vesti di una sorella.
Se Piccoli problemi di cuore vi è piaciuto, vi piacerà anche Città di Cenere, perché se una cosa la Clare l’ha dimostrata, è che sa catturare il lettore e per quanto la scelta fratello/sorella sia un po’ banale, lei ci sa fare e ti mette alle strette: come finirà la storia tra quei due?
E gli altri personaggi? Simon ha vissuto per anni nella friendzone: ogni ragazzo è sempre stato meglio di lui agli occhi di Clary; Alec vive il suo dramma interiore e Isabelle… è Isabelle.
C’è Valentine che persevera nella sua assurda idea e tutto il mondo intorno sembra andare allo sfacelo.

Il continuo di questa saga ti fa trepidare e ti lascia anche un po’ l’amaro in bocca. Ma se una cosa l’abbiamo capita, è che Yuri alla fine torna con Miki…


Visto che rinunciare a te mi è impossibile… ho preso la mia decisione. Il senso comune… la morale… sono deciso a calpestare tutto per te.

– Marmalade Boy –



Quindi, non ci resta che attendere il terzo capitolo di questa saga e capire: Jace e Clary calpesteranno la morale? Valentine che fine farà? E Simon?
E tutti gli altri?

Bè miei cari Lettori, se lo avete già letto parliamone qui o sulla pagina Facebook!
Vi è piaciuto?
A me si!

Scheggia

Scheggia

Sono Scheggia ma in realtà sono Deborah e ho una passione sfrenata per la lettura.
Entro in libreria ogni volta che ne ho l’occasione, passo ore e ore a guardare i libri, cerco le novità ma anche quelle che non lo sono più. Sono una di quelle lettrici che invadono casa di libri, ne compro in continuazione anche se ho già altre letture prese in precedenza.
Amo il mondo dei libri e dell’editoria ed è per questo che la mia più grande aspirazione è entrare in una casa editrice e lavorarci.
Io continuo a sperare!

2 Replies to “[Le Saghe Letterarie] Shadowhunters – Città di Cenere

Commenta se ti va, io sarò ben lieta di rispondere.