LiberoVolo, Lettere Animate, Kimerik e… Scheggia!

Salve Lettori!

Oggi è la Festa della Donna e io per festeggiare sto a casa.
È fantastico. Niente università e sinceramente niente studio, perché è tutto oggi che sistemo il blog (come anticipato sulla pagina Facebook avremo delle novità prossimamente), leggo e scrivo e… collaboro!

Una bella novità?
Ho iniziato una collaborazione con LiberoVolo un sito che si occupa di promuovere autori, gestito dall’editor e giornalista Cinzia Ceriani.



Grazie a lei ho avuto modo di conoscere questo sito e con questo post voglio farvi conoscere quattro autori, che hanno scritto libri per due case editrici: Lettere Animate e Kimerik.

Ecco a voi i quattro autori e libri di oggi.




Come il cielo di Belfast di Elena Magnani

L’intero romanzo è incentrato sull’intenso dualismo tra ciò che è giusto e ciò che non lo è, sete di vendetta e ricerca di una tregua, vita e morte, strenua difesa delle proprie origini e pacifica convivenza con “gli invasori.” Da che parte sceglieranno di schierarsi i protagonisti, sarà il fato a deciderlo.

Ai primi posti della Top 100 Bestseller della Narrativa storica su Amazon in 24 ore



Autore: Elena Magnani
Genere: Narrativa
Ebook: € 1,49
Data pubblicazione: 2016
Editore: Lettere Animate
pp. 246


Trama:

Come il cielo di Belfast è ambientato nei giorni decisivi per la soluzione del conflitto nord irlandese. La storia si svolge su due binari paralleli, da una parte c’è Gaia, una ragazza italiana che parte per Belfast nel tentativo di salvare il suo migliore amico da un matrimonio affrettato; dall’altra Martin, un ragazzo protestante che vedrà infrangersi il suo mondo e mettere a dura prova la sua amicizia con un uomo cattolico. Le vicende si srotolano sulle due strade che per anni hanno visto il conflitto partire in sordina e poi divampare nel suo odio settario più drammatico. The Falls, la via cattolica e The Shankill, quella protestante, fanno da sfondo agli avvenimenti dei due protagonisti, per toccarsi e intersecarsi involontariamente, perché a Belfast nessuno è innocente, nessuno è al di sopra delle parti. Gaia si innamorerà di un uomo che la metterà davanti ad una scelta. Si può vendere l’anima al diavolo per amore? Si può decidere di chiudere con il passato e rischiare ogni giorno la vita in un paese che si nutre di odio e di vendetta? Allo stesso tempo Martin dovrà fare i conti con la realtà in cui vive, con l’esasperazione che porta allo sconforto, all’omicidio e alla fuga da un posto che lo ha tradito, ma accanto a lui avrà sempre Patrick, il suo amico cattolico, un gigante buono che tenterà, a costo della sua anima, di salvarlo da se stesso. Attorno a loro, la vita di gente comune che cerca di sopravvivere alla guerra, chi tentando di ignorarla e chi nutrendosene. Ma a Belfast niente è come sembra, perché il cielo è mutevole e tutto può cambiare in un attimo.




Com’è bella la nebbia quando cade di Tania Piazza

« Tramite le parole, contrassegnate e intrise dall’amore per i sentimenti e le passioni, la scrittura parla, si trasforma in musica; genera le melodie con le quali è facile sublimare gli strumenti dell’orchestra mentale. »
– Riccardo Colao –


Autore: Tania Piazza
Genere: Narrativa
Prezzo: € 15,00
Data pubblicazione: 2015
Editore: Casa Editrice Kimerik
pp. 164

Trama

Il romanzo ruota attorno alla storia, complicata e tormentata, di Miriam, Ludovico e Catherine, rispettivamente moglie e marito i primi due e l’incarnazione di un amore mai dimenticato il terzo personaggio. Il giorno del loro anniversario di matrimonio Ludovico riceve in regalo dalla moglie un pacco di lettere a lui indirizzate, risalenti a più di cinquant’anni prima, che Miriam non ha mai avuto il coraggio di spedire. Ludo è costretto a ricordare il periodo della sua vita nel quale ha conosciuto Catherine, docente universitaria inglese in visita nell’ateneo italiano in cui lui stesso tiene le lezioni. L’incontro tra i due diventa ben presto amore e Ludo la segue in Inghilterra. Miriam, innamorata di Ludo senza esserne ricambiata, comincia a frequentarlo proprio nel periodo precedente al suo viaggio, si illude di potergli vivere a fianco per sempre e decide di volare in Inghilterra e di incontrare Catherine, mettendo in atto un piano basato sulla menzogna per riportare a casa l’uomo che ama, a sua insaputa. 



Gigli nel deserto di Giuseppe Disconzi

« È l’opera italiana che prenderà il posto dei vampiri della Meyer nel cuore dei lettori »

Sacro e profano che si combattono per secoli ma destinati, però, ad unirsi. Demoni-vampiri intenzionati a distruggere la civiltà e le religioni e che solo un eletto, un giovane Paladino discendente di Giosuè, può fermare.


Autore: Giuseppe Disconzi
Genere: Fantasy/ Narrativa
Prezzo: € 18,00
Data pubblicazione: 2015
Editore: Kimerik Editrice
pp. 288

Trama:

John ha quasi diciassette anni e la vita da nomade, in viaggio per tutta l’America insieme alla madre, non fa più per lui. Vuole mettere radici e vivere come qualunque altro ragazzo della sua età. Il destino, però, lo porterà a Sunsetlake dove, oltre all’amore per la bella Lilith, scoprirà la verità sulla morte del padre e il suo continuo peregrinare, il reale motivo per cui è nato e l’origine dei sui suoi antenati. Un compito non facile, una lotta senza esclusione di colpi fra il bene e il male, che gli permetterà di oltrepassare i limiti e di conoscere la distruzione delle umane certezze.








Le Terre di Selnawar – Il viaggio- di Simone Caporale 

Il libro è il primo di una trilogia fantasy che, per molti versi, ricalca i classici schemi del fantasy tolkieniano rielaborando, però, in modo del tutto originale e nuovo, il crepuscolo degli Dei e della cultura politeista, arcana e mistica che, nei secoli, è divenuta monoteista, scientifica e razionale, pur conservando quell’antico alone di mistero e ascetismo che la definisce.



Autore: Simone Caporale
Genere: Fantasy
Prezzo: € 15,00
Data pubblicazione: 2015
Editore: Kimerik Editrice
pp. 208

Trama:

In un universo voluto e creato da sette divinità, sette fratelli e sorelle che si contendono il proprio pezzetto di dominio sul mondo, la vendetta e il risentimento inducono una delle sorelle a dare vita ad una razza di esseri a lei fedeli per schiavizzare l’umanità e privarla del libero arbitrio. La guerra, feroce e spietata, non lascia scampo e ineluttabili sono le conseguenze. Il male, però, mai del tutto sconfitto, si cela nell’ombra e secoli dopo, un giovane sacerdote e un’elfa, in viaggio verso la conoscenza con l’aiuto di un vecchio maestro di spada, scoprono la reale minaccia di un pericolo sempre più dilagante. Il libro è il primo di una trilogia fantasy che, per molti versi, ricalca i classici schemi del fantasy tolkieniano rielaborando, però, in modo del tutto originale e nuovo, il crepuscolo degli Dei e della cultura politeista, arcana e mistica che, nei secoli, è divenuta monoteista, scientifica e razionale, pur conservando quell’antico alone di mistero e ascetismo che la definisce.


Ringrazio LiberoVolo per aver fornito il materiale e i comunicati stampa per questo post.
Se siete amanti della narrativa o del fantasy questi libri possono proprio fare al caso vostro!


Scheggia

Scheggia

Sono Scheggia ma in realtà sono Deborah e ho una passione sfrenata per la lettura. Entro in libreria ogni volta che ne ho l'occasione, passo ore e ore a guardare i libri, cerco le novità ma anche quelle che non lo sono più. Sono una di quelle lettrici che invadono casa di libri, ne compro in continuazione anche se ho già altre letture prese in precedenza. Amo il mondo dei libri e dell'editoria ed è per questo che la mia più grande aspirazione è entrare in una casa editrice e lavorarci. Io continuo a sperare!

Commenta se ti va, io sarò ben lieta di rispondere.