[Recensione] Bossman di Vi Keeland

Buongiorno Lettori!

Ci siamo! Inizia la settimana e io devo ancora raccontarvi com’è andata a Pontremoli ma soprattutto oggi e dico oggi sono 2 anni precisi che mi sono laureata! Insomma sembra passato così tanto da quel venerdì 17 luglio! Che ricordi! Comunque nei prossimi giorni scoprirete tutto sulla mia esperienza a Pontremoli, ma oggi intanto vi parlerò di un libro che mi ha fatto davvero sorridere e che ho letto con due giorni. Oggi vi parlerò di Bossman di Vi Keeland e ringrazio Sperling&Kupfer per la copia.

Bossman
Vi Keeland
Sperling&Kupfer
Prezzo: 17.90 €
eBook: 9.99 €

Trama: È durante il peggior appuntamento della sua vita che Reese incontra per la prima volta Chase Parker. Lei è nascosta nel corridoio del bagno di un ristorante e sta disperatamente chiamando la sua migliore amica perché la salvi da quella serata da incubo. Mentre lui, affascinante, brillante e sfacciato quel tanto che basta, sta ascoltando tutto. Dopo qualche battuta tagliente, i due tornano ai rispettivi tavoli. Reese è molto infastidita, eppure non può fare a meno di spiare di nascosto l’indisponente sconosciuto, seduto all’altro capo della sala. Quando improvvisamente lui si alza e si presenta al tavolo di Reese, è convinta che voglia smascherarla; invece, a sorpresa, lui si siede e, fingendosi un amico d’infanzia, si unisce a lei e al suo accompagnatore, che ancora non ha smesso di parlare della madre. D’un tratto la cena prende tutta un’altra piega. Ma, a fine serata, Reese è decisa comunque a ignorare l’interesse e l’attrazione verso l’intraprendente sconosciuto e a non rivederlo più. È convinta che sia un addio. In fondo, quante possibilità ci sono di imbattersi di nuovo in Chase Parker in una città di otto milioni di persone? Ma soprattutto… quante probabilità ci sono che lui finisca per essere il suo capo un mese dopo? La vita saprà sorprendere Reese con una tentazione irresistibile e una struggente prova d’amore.

Bossman è un libro romantico e leggero, il libro perfetto per l’estate e perfetto per chi ama le storie seducenti e divertenti contemporaneamente, quelle storie dove lei non si piange addosso e non si svende. Insomma, il libro promette bene dalla trama e anche dal contenuto.

Reese è una ragazza che durante un appuntamento noioso conosce Chase Parker, un uomo tanto bello quanto bravo ad inventare storie. Chase non dice molto di sé quella sera, anzi continua a inventare storie su un possibile passato allo stesso liceo e un bacio andato male.
Passano i giorni, ci sono incontri occasionali quando il destino bussa alla loro porta: Reese è in cerca di lavoro e Sam, l’amica di Chase che lavora alle Risorse umane, ha l’impiego giusto per lei, che si occupa di Marketing.
Il piccolo imprevisto? Chase è il suo capo. È l’amministratore delegato dell’azienda.

Cosa mi è piaciuto di questo libro? Non vi parlerò in termini filosofici, il libro non lo richiede, per fortuna! Reese è un personaggio frizzante, amante del lavoro che non tende a sottomettersi all’uomo. Una donna che sa ridere e soffrire e che cerca in tutti i modi di resistere alle richieste di Chase.

Ma e dico ma, il protagonista di questo libro è Chase. In che senso? Nel senso che io ho davvero apprezzato la scelta dell’autrice di creare un personaggio non prepotente, non uno di quelli che non lascia spazio alla decisione della donna. È sboccato, quello si, però non mi ha dato fastidio anzi spesso mi faceva sorridere perché immaginavo le scene tranquille in cui lui poi usciva con certe parole. 

Scritto in modo molto scorrevole e divertente, Bossman ti permette di passare delle ore in totale relax, ideale per l’estate e per l’ombrellone. Devo dire che i personaggi mi sono davvero piaciuti e ho trovato questo romance equilibrato e non esagerato come molte storie.

E voi Lettori, avete già letto Bossman? Conoscevate questa autrice? Io l’ho conosciuta con questo libro e spero di leggere ancora sue storie.

Scheggia

Scheggia

Sono Scheggia ma in realtà sono Deborah e ho una passione sfrenata per la lettura.
Entro in libreria ogni volta che ne ho l’occasione, passo ore e ore a guardare i libri, cerco le novità ma anche quelle che non lo sono più. Sono una di quelle lettrici che invadono casa di libri, ne compro in continuazione anche se ho già altre letture prese in precedenza.
Amo il mondo dei libri e dell’editoria ed è per questo che la mia più grande aspirazione è entrare in una casa editrice e lavorarci.
Io continuo a sperare!

Commenta se ti va, io sarò ben lieta di rispondere.