[Recensione] «Domino Letterario» Freddo come la pietra di J.L. Armentrout

Buongiorno Lettori!

Ma quanto tempo è passato? Finalmente sono riuscita a scrivere sul blog, anche se l’esame ancora devo farlo. Insomma questo sarà un periodo in cui cercherò di scrivere sul blog, nonostante sia nella fase finale del mio percorso universitario, con la tesi sul collo e la voglia di finire. Finalmente però ho anche ripreso a leggere e spero di continuare così, perché ho tante letture accumulate ma soprattutto letture che voglio proprio affrontare!

Oggi intanto vi propongo la recensione di Freddo come la pietra, secondo volume della serie Dark Elements di J.L. Armentrout e devo dirvelo, un libro che mi ha un po’ intristito. Perché? Bè lo scoprirete a breve. Questo libro avrei dovuto leggerlo per il Domino Letterario di giugno ma, con un esame come quello di storia così vicino, non sono riuscita a leggere molto!

Freddo come la pietra
J.L. Armentrout
Halequin Mondadori
Prezzo: 14.90 €
eBook: 6.99 €

Trama: Layla Shaw deve rimettere insieme la sua vita andata in pezzi: impresa non facile per una ragazza di diciassette anni, praticamente certa che le cose non possano andare peggio di così. Il suo migliore amico, Zayne, straordinariamente bello, è da considerare off-limits, a causa del misterioso potere che da sempre affligge Layla: il suo bacio è in grado di rubare l’anima di chi lo riceve. Fuori questione, quindi, l’idea di poterlo baciare. Inoltre, il clan dei Warden, che l’ha sempre protetta, comincia a nascondere segreti pericolosi. E per finire, Layla non vuole pensare a Roth, sexy e trasgressivo principe dei demoni, che riusciva a capirla come nessun altro. Ma talvolta toccare il fondo è solo l’inizio. Perché all’improvviso i poteri di Layla iniziano a crescere e le viene concesso un assaggio di ciò che finora le era sempre stato proibito. Poi, quando meno se lo aspetta, Roth ritorna, con notizie che potrebbero cambiare il suo mondo per sempre. Sta finalmente per ottenere quello che ha sempre desiderato ma il prezzo potrebbe essere più alto di quanto Layla è disposta a pagare.

Freddo come la pietra è il secondo volume della serie Dark Elements di J.L. Armentrout e si collega del tutto al finale del primo libro. Layla soffre per la sparizione di Roth, inghiottito dalle fiamme dell’Inferno per salvare lei e Zayne, il ragazzo che lei ha sempre amato.
Con il passare dei giorni non sparisce l’angoscia di Layla ma Zayne le rimane vicino, conscio dei sentimenti che lei prova, finché all’improvviso Roth torna con una sconvolgente rivelazione: è stato generato un Lilin.
Nel momento in cui Roth ritorna nella vita di Layla, niente è più come prima o forse non lo è mai stato da quanto Roth è apparso, per la prima volta, in quel vicolo. 

Freddo come la pietra mi ha spezzato il cuore. Lo sapete. Amo questa scrittrice, amo come scrive e quello che racconta. Mi piacciono i personaggi che crea e in questo triangolo che si viene a creare, mi rendo conto che ogni scelta di Layla potrebbe andare bene. Leggendo, parola dopo parola, riga dopo riga, si delineano i sentimenti di ognuno di loro: la confusione di Layla, i sentimenti di Zayne e la sofferenza di Roth. Ognuno di loro ha la sua dose di dolore e attraverso le pagine emerge questo mix di sensazioni, fino al finale che apre tutto e in realtà chiude un cerchio, perché ci si rende già conto di quale sarà la scelta di Layla, anche se non è esplicita. 

I suoi occhi cercarono i miei e lui mi abbraccio, lasciando cadere l’asciugamano sul pavimento. Mi rannicchiai fra le sue braccia, assorbendo il suo calore e la sua capacità di accettarmi così com’ero. Avevo la sensazione che la sua fiducia avesse qualcosa di sbagliato, dato che non ero sicura che fosse ben riposta.

Ogni personaggio viene approfondito rispetto al primo volume, conosciamo meglio Stacey e Sam, ma soprattutto questo libro è dedicato al rapporto tra Zayne e Layla. A tratti mi ha ricordato New Moon, quando Jacob in qualche modo cerca di riempire il buco lasciato da Edward. Ecco perché già so come finirà, perché indipendentemente dal mio amore per Zayne, quello giusto per Layla è Roth, perché è l’unico che fa sparire le sue paure senza dover dire qualcosa. Ma Zayne mi ha davvero fatto battere il cuore, quindi vi lascio qualche suo estratto, conscia che nel prossimo libro ci saranno più citazioni su Layla e Roth.

«Non posso cosa, Laylina? Pensare a te? Dirti che sei sempre stata la ragazza più incredibile che abbia mai conosciuto? Dovrei continuare a vivere sotto il tuo stesso tetto fingendo che quello che provo – quello che voglio da te – sia un legame fraterno?» 

Insomma, se avete letto il primo volume, immagino che siate curiose di scoprire come continua questa storia, leggendo il secondo. E basta? Oh no. Io non vedo l’ora di leggere il terzo e vedere come Layla risolverà i suoi guai!

E voi, l’avete letto? Vi è piaciuto?

Scheggia

Scheggia

Sono Scheggia ma in realtà sono Deborah e ho una passione sfrenata per la lettura.
Entro in libreria ogni volta che ne ho l’occasione, passo ore e ore a guardare i libri, cerco le novità ma anche quelle che non lo sono più. Sono una di quelle lettrici che invadono casa di libri, ne compro in continuazione anche se ho già altre letture prese in precedenza.
Amo il mondo dei libri e dell’editoria ed è per questo che la mia più grande aspirazione è entrare in una casa editrice e lavorarci.
Io continuo a sperare!

4 Replies to “[Recensione] «Domino Letterario» Freddo come la pietra di J.L. Armentrout

    1. Io la adoro ma ti consiglio di cominciare dalla Lux semplicemente perché io mi sono innamorata di questa autrice con questa saga. E poi Daemon ti entra nel cuore ❤️

Commenta se ti va, io sarò ben lieta di rispondere.