[Recensione] «Domino Letterario» Il sole è anche una stella di Nicola Yoon

Buon pomeriggio Lettori!

Oggi ha nevicato. E voi direte: sai che novità? Beh in realtà si, perché a Roma non nevica spesso (e ci sarà un motivo, no?) e quindi stamattina mi sono ritrovata spiazzata, con il balcone imbiancato, la macchina sommersa dalla neve e tanto tanto freddo.
Nonostante questo, devo dire che forse, non avendo molto da fare, non mi è dispiaciuta questa neve, soprattutto perché si è sciolta presto.

Adesso però parliamo di cose serie, che parlare del tempo è inutile, quindi preparatevi per quella che sarà una bella recensione. Bella, in che senso? Nel senso che il libro è stato davvero bello e spero di rendergli giustizia.

Il sole è anche una stella
Nicola Yoon
Sperling & Kupfer
Prezzo: 18.90 €
eBook: 9.99 €

Trama: Natasha non crede né al caso né al destino. E neppure ai sogni: non si avverano mai. Sua madre dice che le cose succedono per una ragione. Ma Natasha è diversa. Crede piuttosto nella scienza e nella relazione causa-effetto. Ogni azione conduce necessariamente a un’altra e così via. Sono le azioni di ognuno a determinare il destino. Per intenderci, non è il tipo di ragazza che incontra un ragazzo carino in un polveroso negozio di dischi a New York e s’innamora di lui. Eppure è quel che accade, proprio a dodici ore dall’essere rimpatriata in Giamaica insieme alla sua famiglia. Lui si chiama Daniel. È il figlio perfetto, studente modello e sempre all’altezza delle molte aspettative dei genitori. Quando è con Natasha, però, tutto è diverso. Qualcosa in lei gli suggerisce che il destino abbia in serbo un che di speciale – per entrambi. Ed è come se ogni momento della loro vita li avesse preparati solo per vivere questo meraviglioso, singolo istante.

Nicola Yoon è un’autrice che ho conosciuto grazie a Everything Everything (Noi siamo tutto), uno young adult recensito qualche tempo fa.
Il suo primo libro l’ho amato e quando ho scoperto che in Italia sarebbe arrivato Il sole è anche una stella, ho pensato che avrei dovuto leggerlo, nella speranza fosse un libro bello almeno quanto il primo.
Il risultato?
Ho divorato il libro in due giorni.

La storia è quella di Natasha, una ragazza che si trova a combattere contro le decisioni improvvise del padre, e Daniel che a diciassette anni non riesce ad imporsi e non sa come dire ai genitori che il futuro lo vorrebbe diverso da quello che loro sperano.
Un giorno. Quando può cambiare la vita di una persona in un giorno?
Natasha e Daniel si incontrano e sembra un segno del destino, ma come spieghi il destino a una ragazza che vive di scienza e dimostrazioni pratiche?
Come le spieghi che a volte ci sono meccanismi inspiegabili, privi di logica, che non si possono ricondurre alla ragione?
L’amore, come lo spieghi?

NOI esseri umani non siamo creature ragionevoli. Invece della logica, a governarci sono le emozioni. Se fosse il contrario, il mondo sarebbe un luogo più felice. 

Datemi due personaggi fatti bene. Datemi Daniel e Natasha.
Nicola Yoon sa creare dei personaggi giusti, che sanno comportarsi per l’età che hanno. In America i diciassette anni sono un giro di boa, un punto di svolta. Il momento di scegliere il college, di capire quanto il futuro sia lì, a due passi, il momento di sbagliare, di far valere le proprie ragioni, di innamorarsi senza stravolgersi l’esistenza. Nicola Yoon sa mettere insieme tutti questi pezzi e realizzare una storia da batticuore, da sospiri, da “E adesso?“.

Siamo ramoscelli sotto una scarica di fulmini. Fiammiferi accesi accanto a legna secca. Cartelli che segnalano il rischio d’incendio e una foresta in attesa di essere data alle fiamme. 

C’è speranza in ogni riga. Anche quando la speranza sembra esaurirsi, Daniel sa ridare gioia al racconto. Credo che “Il sole è anche una stella” sia un romanzo molto più bello di “Noi siamo tutto” perché riesce a descrivere, a far vivere un mix di emozioni complesse in un solo giorno. E non è facile. Io che non amo le cose frettolose, questo libro l’ho divorato perché è tutto un susseguirsi di eventi che ti lasciano con il fiato sospeso.

I personaggi sono ben descritti grazie al doppio punto di vista: ciò che non scopriamo da uno grazie alla sua narrazione, lo veniamo a sapere tramite gli occhi dell’altro e viceversa.
Ciò che rende questo romanzo davvero speciale sono le tante storie che ci vengono raccontate in vari punti.
Quante volte ci siamo domandati cosa ci fosse dietro un determinato personaggio?
Nicola Yoon soddisfa la nostra curiosità. Per ogni personaggio significativo, c’è una pagina che descrive il suo comportamento, che spiega i retroscena e le scelte fatte.
L’ho apprezzato e l’ho trovato decisamente originale.

Nel complesso ho davvero amato questo libro. L’ho trovato uno young adult perfetto, che spiega i problemi attuali visti con gli occhi inesperti dei ragazzi. È un romanzo ideale da far leggere agli adolescenti, che grazie a questo libro possono vivere un mix di emozioni e sentimenti, senza tralasciare argomenti forti quali razzismo e rifiuto, verso sé stessi e gli altri.

E voi avete già letto questo libro? Vi è piaciuto?

Scheggia

Scheggia

Sono Scheggia ma in realtà sono Deborah e ho una passione sfrenata per la lettura. Entro in libreria ogni volta che ne ho l'occasione, passo ore e ore a guardare i libri, cerco le novità ma anche quelle che non lo sono più. Sono una di quelle lettrici che invadono casa di libri, ne compro in continuazione anche se ho già altre letture prese in precedenza. Amo il mondo dei libri e dell'editoria ed è per questo che la mia più grande aspirazione è entrare in una casa editrice e lavorarci. Io continuo a sperare!

12 Replies to “[Recensione] «Domino Letterario» Il sole è anche una stella di Nicola Yoon

  1. Di Nicola Yoon, ho già letto “Everything Everything”, ma mi ha abbastanza delusa, quindi, non penso leggerò altro, di suo. >.< Le copertine, invece, sono sempre bellissime!

Leave a Reply to Stefania Stefania Cancel reply