[Recensione] «Domino letterario» La partita vincente di Kristen Callihan

Buongiorno a tutti!

Oggi la giornata è iniziata presto, un po’ per il caldo (che fai, te ne vai o no?), un po’ perché ormai l’estate sta finendo e la mattina porta con sé tante cose da fare.
Come ormai ben sapete, ogni mese partecipo al Domino letterario, un’iniziativa che coinvolge tanti blog che si organizzano per leggere libri diversi, legati tra loro da una tessera.

Prima di scrivere la recensione, voglio raccontarvi come e perché ho comprato questo libro.
Qualche mese fa, tramite Facebook e blogger che seguo, ho scoperto che stava nascendo una casa editrice, la Always Publishing e che il suo primo libro in pubblicazione sarebbe stato La partita vincente, di Kristen Callihan.
Mi sono subito incuriosita perché sarebbe stato uno sport romance e ultimamente è un genere che apprezzo (grazie anche al libro di R.S. Grey e Elle Kennedy), quindi pazientemente ho seguito la pagina, aspettando che la data d’uscita venisse rivelata.
Il 3 luglio era la data fissata e ammetto di esser rimasta delusa: ero in piena sessione d’esami e prendendolo in eBook avrei sicuramente passato il tempo a leggerlo, rischiando di trascurare l’esame di storia, quindi ho deciso di pazientare e ordinarlo su Amazon, tanto ci avrebbe comunque messo poco ad arrivare, e invece… la verità è che il libro è arrivato a fine luglio, perché Amazon diceva che la spedizione sarebbe partita dopo più di due settimane.
Finalmente scarto il pacchetto, libro in mano e tanta voglia di leggerlo, così ho colto l’occasione del domino per inserirlo nelle letture di Agosto ed eccoci qui!

La partita vincente
Kristen Callihan
Always Publishing
Prezzo: 13.90 €
eBook: 5.99 €

Trama: Anna Jones è determinata a finire il college per scrollarsi di dosso le insicurezze dell’adolescenza e riuscire, finalmente, a trovare la sua strada nella vita. Nessuna distrazione, tanto impegno e un solo proposito: tenere alla larga il quarterback superstar del college che continua a lanciarle sguardi infuocati a la attrae disperatamente. Drew Baylor ha un luminoso futuro davanti a sé: quarterback di talento per un college prestigioso, è pronto al grande salto verso l’NFL. La notorietà, dentro e fuori dal campus, è parte di lui, anche se l’affascinante QB non sembra darci troppo peso. Ma non avrebbe mai pensato di incontrare, o peggio, di perdere la testa, per l’unica persona che sembra infastidita e intollerante alla sua fama. Una stella del football come Drew Baylor certamente sa come vincere una partita, ma riuscirà, a colpi di incontri bollenti, tanta dolcezza e perseveranza, a segnare il punto della vittoria nel cuore della sua irriverente Jones?

La partita vincente è la storia di Anna e Drew: lei è una ragazza che non ha idea di cosa farà dopo il college, lui invece sogna l’NFL, il suo sogno da realizzare da quando gioca a football.
Drew Baylor è il classico giocatore che potrebbe avere tutto, che ogni donna desidera, eppure si prende inizialmente una bella cotta per Anna, che di lui non ne vuole sapere.
La prima cosa che mi è piaciuta di questo libro è che abbiamo da subito un Drew cotto, mentre Anna è quella più restia, quella che preferisce limitarsi a una notte di divertimento e finirla lì.

All’inizio sembra che il loro rapporto sia un semplice stare insieme per divertirsi, tuttavia piano piano si assiste a un reale cambiamento, con Drew che si rende conto che il suo sentimento sta crescendo.
Sullo sfondo c’è anche la popolarità del ragazzo. Giocare a football al college significa essere riconosciuto, soprattutto se si è molto bravi e potenziali giocatori a livello superiore e questo sarà il punto focale di tutti i dubbi di Anna.

All’interno della storia ci sono anche delle partite, con termini che vengono spiegati all’inizio del libro, e che io ammetto di non aver letto, altrimenti avrei dovuto studiare prima della lettura. Insomma, ho capito che il quarterback è importante.

In alcuni punti mi è sembrato che la storia si trascinasse un po’, in effetti avrei preferito forse qualcosa in meno. Per quanto riguarda le scene piccanti tra i due, sono presenti ma bisogna aspettarselo essendo un New Adult.
Tra Anna e Drew ammetto di aver amato davvero Drew, forse perché è lui che si sbilancia e che cerca in ogni modo di far capire che non vuole soltanto una notte o una settimana, lui vuole tutto.
Mi è dispiaciuto trovare molti errori nell’edizione, alcuni refusi che spero verranno sistemati in una futura edizione, ma sono comunque contenta di aver preso il volume cartaceo. Sono quasi 400 pagine e ammetto di averlo letto in più giorni, anche perché è scritto in piccolo.

Sono presenti alcuni cliché che si trovano in queste storie, ma ho apprezzato lo stile dell’autrice e il modo in cui ha raccontato la storia di Drew (che viene nominato anche nel libro Lo sbaglio di Elle Kennedy) e il suo vivere.

Complessivamente il libro mi è piaciuto molto. È un romance che si legge con facilità, scorrevole e ottimo per far compagnia in queste ultime giornate estive. Se vi piacciono i romance, non potrete non amare Drew che diciamocelo, eclissa totalmente Anna che, nonostante sia un buon personaggio femminile, non regge il confronto con il personaggio maschile.

Che dire? Voi avete letto questo libro? Vi piace?

Scheggia

 

Scheggia

Sono Scheggia ma in realtà sono Deborah e ho una passione sfrenata per la lettura. Entro in libreria ogni volta che ne ho l'occasione, passo ore e ore a guardare i libri, cerco le novità ma anche quelle che non lo sono più. Sono una di quelle lettrici che invadono casa di libri, ne compro in continuazione anche se ho già altre letture prese in precedenza. Amo il mondo dei libri e dell'editoria ed è per questo che la mia più grande aspirazione è entrare in una casa editrice e lavorarci. Io continuo a sperare!

10 Replies to “[Recensione] «Domino letterario» La partita vincente di Kristen Callihan

Commenta se ti va, io sarò ben lieta di rispondere.