[Recensione] «Domino Letterario» Red di Kerstin Gier

Miei cari Lettori, anche questo mese torna il Domino Letterario, con un libro che si collega al precedente, in collaborazione con tanti altri blog che, come al solito, vi invito a visitare e a commentare le loro recensioni e articoli.

Questo mese ho deciso di leggere Red di Kerstin Gier, il primo libro della Trilogia delle Gemme, che ho notato è piaciuta a molte persone. Io l’ho letto in un paio di giorni e a breve vi darò le mie impressioni su questo primo capitolo; il secondo e il terzo sono Blue e Green.

Red
Trilogia delle Gemme
Kerstin Gier
Corbaccio
Prezzo: 11.00 €
Ebook: 4.99 €

Trama: Per l’amica Leslie, Gwendolyn è una ragazza fortunata: quanti possono dire di abitare in un palazzo antico nel cuore di Londra, pieno di saloni, quadri e passaggi segreti? E quanti, fra gli studenti della Saint Lennox High School, possono vantare una famiglia altrettanto speciale, che da una generazione all’altra si tramanda poteri misteriosi? Eppure Gwen non ne è affatto convinta. Da quando, a causa della morte del padre, si è trasferita con la mamma e i fratelli in quella casa, la sua vita le sembra sensibilmente peggiorata. La nonna, Lady Arisa, comanda tutti a bacchetta con piglio da nobildonna e con l’aiuto dell’inquietante maggiordomo Mr Bernhard, e zia Glenda considera lei, Gwen, una ragazzina superficiale e certamente non all’altezza del nome dei Montrose. E poi c’è Charlotte, sua cugina: rossa di capelli, aggraziata, bravissima a scuola e con un sorriso da Monna Lisa. È lei la prescelta, colei che dalla nascita è stata addestrata per il grande giorno in cui compirà il primo salto nel passato. Charlotte si dà un sacco di arie, ma Gwen proprio non la invidia: sa bene che si tratta di una missione pericolosissima non solo per la sua famiglia ma per l’umanità intera, e da cui potrebbe non esserci ritorno. E non importa se Charlotte non viaggerà sola ma sarà accompagnata da un altro prescelto, Gideon de Villiers, occhi verdi e sorriso sprezzante… Gwen non vorrebbe davvero trovarsi al suo posto. Per nulla al mondo…

Cosa penso di Red?
La verità è che al momento non penso. Ho letto questo primo libro che sembra più che altro il prequel di qualcosa, un vago inizio di storia con alcuni momenti che ho compreso poco.
Gwen mi piace come personaggio, come ragazza, incline ai momenti di follia, alla voglia di normalità, al rapporto altalenante verso l’altro sesso; Charlotte è la classica ragazza perfetta, cresciuta sotto una campana di vetro, educata ai viaggi nel tempo, a questi salti temporali che si annunciano con un po’ di malessere. Gideon, che incarna la perfezione maschile, al momento non lo riesco ad inquadrare. È il classico ragazzo bello, perfetto, divino (e sappiamo che questo tipo di personaggi spesso trainano parte della storia) e pieno di qualità però in questo primo capitolo ha poco spazio, talmente poco che non riesco ad inquadrarlo.

Questo è il capitolo di Gwen e dei primi misteri che invece di risolversi, si affacciano alla sua vita che già dal passato è stata modificata.
I salti nel tempo hanno delle regole, delle leggi da rispettare, un codice redatto dal Conte di Saint Germain, un personaggio enigmatico e particolare che ci viene presentato per qualche pagina, senza dire molto.
Cosa proprio non mi è piaciuto? La fretta. Ormai sono una rompi scatole a riguardo ma lo sapete che odio la fretta. Non so se nei prossimi capitoli alcune scene saranno spiegate ma, lo sapete: non ci si innamora in due giorni. Per me una spiegazione c’è, spero proprio sia quella, e spero anche venga spiegato tutto nel secondo o terzo libro.

Al momento io non riesco a dare un giudizio a questo libro perché, nonostante sia scritto bene e abbia delle ottime basi, non mi ha dato quelle emozioni forti che di solito cerco in queste saghe fantasy.
Sicuramente leggerò il seguito e cercherò di avere un giudizio complessivo tuttavia, immagino già di aver indovinato un paio di cose sullo svolgimento, probabilmente un po’ scontate ma se gestite bene potrebbero dare un grande input alla trama.

Miei cari Lettori, queste sono le mie impressioni su Red. Ovviamente vi farò sapere non appena leggerò il seguito. Intanto ditemi voi se l’avete letto e se vi è piaciuta questa saga o se le mie perplessità sono anche le vostre. Io complessivamente consiglio questa saga, magari a chi si avvicina a questo mondo e che si vuole godere un piccola storia d’amore.

E a voi è piaciuta?
Resto in attesa dei vostri commenti e opinioni.

Scheggia

Scheggia

Sono Scheggia ma in realtà sono Deborah e ho una passione sfrenata per la lettura.
Entro in libreria ogni volta che ne ho l’occasione, passo ore e ore a guardare i libri, cerco le novità ma anche quelle che non lo sono più. Sono una di quelle lettrici che invadono casa di libri, ne compro in continuazione anche se ho già altre letture prese in precedenza.
Amo il mondo dei libri e dell’editoria ed è per questo che la mia più grande aspirazione è entrare in una casa editrice e lavorarci.
Io continuo a sperare!

13 Replies to “[Recensione] «Domino Letterario» Red di Kerstin Gier

  1. Non conoscevo questa saga, mi incuriosisce però anche io sono una nemica della fretta… Ci faccio un pensierino, però 🙂

  2. Ho letto ‘Red’ poco più di un mese fa, ho anche i due seguiti ‘Blue’ e ‘Green’ ma non mi sono ancora convinta a leggerli. E sai perchè? Perchè non so bene cosa pensare di questo romanzo. Ci sono state delle cose che ho apprezzato, mentre altre, dettate dalla fretta, che mi hanno lasciata un pò basita. Inoltre, ci sono stati dei momenti in cui le descrizione di come lei agiva, mi sono parsa un pò inverosimili. Come il modo in cui ha preso di essere lei la prescelta. Dopo tutta la premessa iniziale chissà che mi sarei aspettata e invece… Quindi, come te, al momento non so bene che pensare xD
    Naturalmente andrò avanti con la lettura ma devo vedere quando e come… :p

    1. In effetti mi aspettavo più ribellione da parte sua, così come ho trovato alcune scelte molto scontate. Diciamo che vedo non sono l’unica a non avere un pensiero preciso su questa saga…

  3. Ho letto questo libro circa quattro anni fa e complessivamente la serie in sé non mi ha entusiasmata. Il secondo volume è migliore degli altri, ma in linea di massima tutto il clamore che c’è stato dietro non l’ho condiviso.

  4. Ciao Scheggia =), ammetto che questa serie non mi incuriosisce proprio, ho provata a leggerla diverse volte e ogni santa volta l’ ho abbandonata … Credo che per dar un ” voto ” dovresti leggere tutta la serie e poi dare un voto alla serie e non a un singolo libro…

  5. Ho questo libro nella mia lista dei desideri, anche se ancora non mi decido ad acquistarlo in libreria perché ho tantissimi altri libri da leggere quindi se devo comprare mi lascio conquistare solo da qualche titolo a basso prezzo sulle bancarelle dell’usato e questo ancora non si è fatto vedere. In ogni caso nemmeno io adoro le cose fatte in fretta, soprattutto se si tratta di un’innamoramento. Due giorni? Mai e poi mai! In ogni caso sono sempre convinta che devo leggerlo.

  6. Questa serie mi è piaciuta davvero tanto anche se il finale e altri dettagli sulla vita amorosa dei protagonista lasciavano un pò a desiderare ma sicuro è stata una lettura divertente XD

Commenta se ti va, io sarò ben lieta di rispondere.