[Recensione] Le avventure di Jacques Papier

Buon sabato Lettori!

Oggi vi scrivo dal mio bellissimo tavolo, con tovagliette di finto bambù (in realtà non so se sia vero, ma ha dei bei disegni sopra quindi le ho comprate) e davanti all’ennesima replica di Una mamma per amica, in uno degli episodi più belli della quarta stagione, che per me è tra le peggiori. Insomma mi va di lusso stamattina.

Sto rivedendo le puntate di questa serie, perché non posso proprio arrivare a novembre/dicembre con delle dimenticanze! Devo affrontare la nuova stagione con la maggiore preparazione possibile.

Oggi, oltre alla mia continua passione per le ragazze Gilmore, voglio parlarvi di un libro che ho conosciuto al Salone Internazionale del Libro e che mi ha conquistata già dalla trama grazie anche all’entusiasmo di Riccardo della DeAgostini che me ne ha parlato benissimo.

Le avventure di Jacques Papier è un libro per ragazzi e per adulti, un libro che ti fa sorridere, gioire, capire. Un libro che… Bè. Ve ne parlerò a breve.

Le avventure di Jacques Papier
Michelle Cuevas
DeAgostini
Prezzo: 12.90 
Ebook: 5.99 €
Trama: Da un po’ di tempo a questa parte, il piccolo Jacques Papier ha il terribile sospetto che tutti lo odino. Tutti eccetto la sorellina Fleur. A scuola i professori lo ignorano ogni volta che alza la mano, in cortile i compagni non vogliono mai giocare con lui e a casa i genitori si dimenticano persino di aspettarlo per cena. Ma la verità è ancora più sconvolgente di quanto possa sembrare… perché il piccolo Jacques non è che l’amico immaginario di Fleur! E quando troverà il coraggio di chiedere alla sorellina di recidere i fili della fantasia che li legano, per Jacques inizierà un travolgente, poetico – e a tratti esilarante – viaggio alla ricerca di se stesso. Chi è veramente Jacques Papier? Qual è il suo posto nel mondo? Un racconto che ha l’incanto delle cose fragili e preziose; una storia che ci apre gli occhi su ciò che molto spesso resta invisibile ai nostri sguardi distratti e che ci regala una nuova prospettiva sui piccoli, sorprendenti risvolti della vita di tutti i giorni.

Chi è veramente Jacques Papier?
Jacques Papier è un bambino fantastico e non nel senso di immaginazione. Jacques è un bambino bellissimo, pieno di immaginazione, voglia di fare amicizia e di raccontare ai genitori la sua giornata scolastica e le sue avventure.
Peccato che lui non riesca mai a fare un buon intervento in classe e i genitori sono sempre un po’ strani quando si tratta di aspettarlo per cena.
Fortuna che c’è Fleur. Lei lo ascolta, gli vuole bene, ha gusti simili ai suoi e… l’ha immaginato così, perché Jacques Papier è il suo amico immaginario e come tale può essere visto solo da Fleur.

Ma chi sono gli amici immaginari?

Sono creati da chi li desidera, nascono per aiutare i bambini e vengono affidati ai nuovi padroncini in base alle loro capacità. 
E gli stessi amici immaginari si possono incontrare, parlare, riunire… gli Immaginari Anonimi è un’associazione dove si ritrovano per confrontarsi e a volte lamentarsi.

Un libro narrato con la dolcezza e l’ingenuità di un bambino e con la capacità di un adulto di mischiare elementi della realtà e del mondo dei grandi in questo universo: l’ufficio di ricollocamento e la domanda di trasferimento sono due elementi che mi hanno fatto davvero ridere e sognare.

Ci sono quei momenti in cui mi sono davvero emozionata, ho sorriso, sono tornata bambina e poi… sono cresciuta insieme a tutti quei bambini.
Il momento più triste è quando Jacques chiede a Fleur di recidere i fili che li tengono legati, dopo che anche i genitori si sono preoccupati per la figlia e la sua infinita immaginazione.

Arriva il momento di crescere per Fleur e di essere riassegnato per Jacques.
Viaggerà e aiuterà tanti bambini e andrà sembra alla ricerca di sé stesso, sempre con la forza e la passione di un bambino che colleziona l’esperienza della crescita.

Questo libro mi ha sconvolta e addolcito. Ho sorriso anche dopo la lettura e non posso non ringraziare Riccardo per avermelo fatto conoscere. Me ne aveva parlato benissimo e confermo pienamente le sue impressioni.

È un libro che tutti dobbiamo leggere per ricordarci quanto è bello essere bambini, avere quell’infinita immaginazione che col tempo sembra abbandonarci per far spazio a troppi problemi e stranezze. Eh si perché le stranezze le acquisiamo crescendo, non quando da piccoli ci immaginiamo persone, animali e mondi incantati.

Un libro che consiglio davvero a tutti. Non dovete perdervi questa piacevole lettura perché troppo spesso ci ritroviamo con dei libri deludenti; questo invece vi regalerà tanta serenità!

Chi di voi l’ha già letto? Vi è piaciuto? La pensate come me oppure l’avete trovato deludente?

Scheggia

Scheggia

Sono Scheggia ma in realtà sono Deborah e ho una passione sfrenata per la lettura.
Entro in libreria ogni volta che ne ho l’occasione, passo ore e ore a guardare i libri, cerco le novità ma anche quelle che non lo sono più. Sono una di quelle lettrici che invadono casa di libri, ne compro in continuazione anche se ho già altre letture prese in precedenza.
Amo il mondo dei libri e dell’editoria ed è per questo che la mia più grande aspirazione è entrare in una casa editrice e lavorarci.
Io continuo a sperare!

2 Replies to “[Recensione] Le avventure di Jacques Papier

Commenta se ti va, io sarò ben lieta di rispondere.