[Recensione] Le confessioni del cuore di Colleen Hoover

Miei cari Lettori eccoci arrivati al sabato!

Oggi ho fatto un bel po’ di giri e la spesa per il primo maggio, che tale non sarebbe senza le fragole (per me sono indispensabili!) e vi assicuro che rischiavo di non trovarle. Oggi il supermercato era pieno e quasi i carrelli litigavano tra loro!

Dopo questo breve resoconto della mia mattinata passiamo alle cose importanti di questo post, ovvero la recensione di Le confessioni del cuore di Colleen Hoover.

Non avevo mai letto nulla di questa autrice ma in molti gruppi se ne parlava benissimo e un po’ ero incuriosita, così quando tempo fa era presente nelle offerte del giorno Kindle, l’ho preso!

Vediamo i dati di questo libro…


Titolo
: Le confessioni del cuore
Autore: Colleen Hoover
Editore: Leggereditore
Prezzo: 14.90 €
Ebook: 6.99 €

confessioni_del_cuoreTrama: A soli venti anni, Auburn Mason ha paura di aver perso ciò che aveva di più importante. Malgrado il dolore, le resta la voglia di lottare per rimettere sulla giusta strada un destino che sembra sfuggirle dalle mani, ma questa volta non dovrà esserci più spazio per errori e debolezze, tantomeno per l’amore.
Owen Gentry è l’enigmatico artista proprietario dello studio d’arte di Dallas presso cui Auburn ha trovato lavoro. È un giovane brillante, di talento, verso il quale Auburn sente fin da subito di provare un’attrazione speciale. A quanto pare, la vita le sta regalando un’altra occasione per lasciarsi andare e ascoltare il proprio cuore. Eppure c’è qualcosa che rischia di minacciare la ritrovata felicità, un segreto che Owen vorrebbe relegare nel proprio passato ma che torna prepotentemente a galla. Owen sa che l’unico modo per non perdere Auburn è condividere con lei ogni aspetto della sua vita, ma la verità, come le opere d’arte, si presta a interpretazioni contrastanti, e una confessione, talvolta, può essere più distruttiva di una menzogna…

Vi dirò la verità: all’inizio ero un po’ titubante perché non capivo se avevo davanti un libricino, uno di quelli scontati in cui ogni cosa si sa già, e qualcosa io già l’avevo indovinata, però c’erano gli elementi di curiosità che mi hanno permesso di andare avanti e ne sono grata.

La forza di questo libro è che niente è dato per scontato e quegli elementi che all’inizio fanno storcere la bocca, sono poi ben spiegati ed annullano ogni sensazione negativa.
Fortunatamente non è un libro che si trascina e permette al tempo di scorrere senza risolvere i problemi in una settimana (sapete che sono fissata con i tempi nel libro) e – qui ringrazio pubblicamente l’autrice grazie grazie grazie – nonostante sia descritto nella trama la prevedibile attrazione tra i due protagonisti, evita di scadere nella volgarità e nelle scene di sesso gratuito, della serie che ogni posto è buono per descrivere due che fanno sesso quindi, ancora grazie Colleen per aver dimostrato che si può descrivere l’attrazione e parlare di sentimenti e desiderio senza dover per forza arrivare a parlare esplicitamente di scene sessuali anche quando non sono necessarie.

È un libro che si legge volentieri, con una scrittura semplice e i capitoli che si alternano tra cosa succede a Auburn e cosa succede ad Owen, che parlano in prima persona, raccontando i fatti.

E parliamo proprio di Auburn e Owen.
Sono due persone che soffrono e mentre lei affronta ogni giorno sperando di non sembrare una debole, pronta a lottare per ciò che le è più caro al mondo, lui riversa nell’arte il proprio dolore, creando tele che vengono ispirate dalle persone e dalle loro parole.

Non voglio rivelarvi altro di questi personaggi perché non voglio fare spoiler, ma sappiate che amerete Auburn per la sua delicatezza e Owen per la sua sensibilità.

Mi sento di consigliarvi questo libro perché, tranne qualche perplessità iniziale (e parlo davvero dei primissimi capitoli) la storia prosegue davvero in modo piacevole e permette di andare avanti, spinti da genuina curiosità. Vi consiglio davvero di leggerlo!

Chi di voi l’ha già letto?
Vi è piaciuto?

Fatemi sapere…

Scheggia

Scheggia

Sono Scheggia ma in realtà sono Deborah e ho una passione sfrenata per la lettura.
Entro in libreria ogni volta che ne ho l’occasione, passo ore e ore a guardare i libri, cerco le novità ma anche quelle che non lo sono più. Sono una di quelle lettrici che invadono casa di libri, ne compro in continuazione anche se ho già altre letture prese in precedenza.
Amo il mondo dei libri e dell’editoria ed è per questo che la mia più grande aspirazione è entrare in una casa editrice e lavorarci.
Io continuo a sperare!

Commenta se ti va, io sarò ben lieta di rispondere.