[Recensione] Nessuna notizia dello scrittore scomparso di Daniele Bresciani

Buon pomeriggio Lettori!

Che giornate! Sono incasinata con mille cose da fare e questo mese sembra essere iniziato già da mille giorni! Vorrei passare tantissimo tempo a leggere e invece ho rallentato drasticamente, anche se spero di riprendermi nel fine settimana!
Oggi vi parlerò di un libro che onestamente non conoscevo e che ho avuto modo di leggere per la Challenge Tutti a Hogwarts con le tre Ciambelle, alla quale partecipo ormai da diversi mesi e che mi ha permesso di leggere libri che non conoscevo e scoprire autori nuovi.
Il libro di oggi è Nessuna notizia dello scrittore scomparso di Daniele Bresciani edito Garzanti, un giallo con una buona componente di mistero che viene mantenuta dall’inizio alla fine. Mi sarà piaciuto?

Nessuna notizia dello scrittore scomparso
Daniele Bresciani
Garzanti
Prezzo: 17.60 €
eBook: 9.99 €

Trama: Quando Emma entra in redazione, crede che quella sarà una giornata come tante altre fra riunioni e scrittura di articoli. Ma tutto cambia nel momento in cui inizia a circolare una notizia. La notizia della scomparsa del celebre autore dei sette cerchi, avvistato per l’ultima volta davanti al mare in tempesta. Tutti conoscono Pietro Severi per il suo thriller bestseller. Nessuno sa che Emma ha avuto una relazione con lui in passato. Nessuno sa che Emma da anni non ha sue notizie, ma proprio quel giorno ha ricevuto da lui una busta con all’interno poche pagine. Pagine pericolose che parlano di un padre assassino e di un figlio che non sa come gestire questa ingombrante eredità. Verità o finzione? Autobiografia o l’incipit di un nuovo romanzo? Emma finge indifferenza e spera di non dover essere lei a scrivere un articolo sul caso. La sua storia d’amore con lo scrittore, finita molto tempo prima, deve rimanere un segreto com’è sempre stata. Non ha indizi e non ha idea di dove cercare e cosa cercare. Eppure, a ogni minuto che passa la sua vita è sempre più in pericolo. Perché c’è qualcuno che vuole quelle pagine. C’è qualcuno che vuole a tutti i costi coprire un passato sanguinoso e inconfessabile. Emma si sente come una pedina di un gioco più grande di lei.

Nessuna notizia dello scrittore scomparso è un giallo dalle tinte mistery che mette al centro della storia la scomparsa di Pietro Severi, uno scrittore diventato famoso con il romanzo I sette cerchi, dopo due primi romanzi ignorati dal pubblico.
La scomparsa di questo autore giunge alla redazione di Fresh, il giornale dove lavora Emma e che cerca di nascondere un grande segreto: lei e Pietro Severi erano stati innamorati, tanti anni prima, fino alla rottura e alla divisione delle loro vite.

Questo è un libro che si focalizza molto sulla figura di Emma, giornalista che affronta non solo il ritorno del passato attraverso le pagine di un nuovo romanzo, ma anche una situazione spiacevole nella redazione del giornale dove lavora, mettendo in luce i classici problemi che possono sussistere in una realtà aziendale, quali tagli del personale e scontri tra colleghi.
Alcuni personaggi, come ad esempio Ettore, vengono un po’ stereotipati ma s’inseriscono bene in un romanzo che mantiene costante il livello di suspense e svela i particolari un po’ alla volta, dimostrando come spesso le persone riescano a nascondere un passato molto più oscuro di quanto in realtà vogliano mostrare.

Interessante è sicuramente Matteo, un personaggio che ho particolarmente apprezzato per il suo muoversi senza invadere troppo la storia, permettendo una bella evoluzione senza mettere da parte il mistero di fondo.
Lo stile dell’autore permette a chi legge di fare molte supposizioni sulla risoluzione della situazione e solo alla fine si risolverà tutto, accompagnando il lettore a un finale che forse non si aspetta o che comunque potrà sicuramente soddisfare. È costante, nella mente del lettore, la domanda: Conosciamo davvero le persone che ci sono accanto? Quanto sappiamo di loro? 
Daniele Bresciani è bravo a rivelare i particolari un po’ alla volta, aggiungendo notizie e svelando a piccole dosi le novità, dando briciole al lettore che è incuriosito e continua a leggere.

È un libro che si legge velocemente perché non ha uno stile pesante, anzi permette di divorare le pagine, tuttavia ammetto che per me non è scattata propriamente la scintilla e avrei preferito qualche particolare diverso sul finale, qualcosa che avrebbe sicuramente dato quel non so che in più.
È sicuramente una lettura molto piacevole, ideale per gli amanti del giallo e che vogliono staccare dai thriller troppo macabri o dalle serie. Un romanzo tutto italiano, che mette in luce problemi veri e reali, senza tuttavia rendere pesante la lettura con giri di parole e scene messe lì per aumentare il volume delle pagine.

E voi conoscevate già questo romanzo? Lo leggerete?
Io ho avuto modo di trovarlo su Mlol, il sistema bibliotecario Online e l’ho preso in prestito lì.

Scheggia

Scheggia

Sono Scheggia ma in realtà sono Deborah e ho una passione sfrenata per la lettura. Entro in libreria ogni volta che ne ho l'occasione, passo ore e ore a guardare i libri, cerco le novità ma anche quelle che non lo sono più. Sono una di quelle lettrici che invadono casa di libri, ne compro in continuazione anche se ho già altre letture prese in precedenza. Amo il mondo dei libri e dell'editoria ed è per questo che la mia più grande aspirazione è entrare in una casa editrice e lavorarci. Io continuo a sperare!

One Reply to “[Recensione] Nessuna notizia dello scrittore scomparso di Daniele Bresciani”

  1. La penso come te praticamente su tutto.
    Ho appena finito la lettura (ieri sera per intenderci) e sì, il romanzo si fa tranquillamente leggere, a parte, per quanto mi riguarda, un po’ di confusione iniziale.
    Però non mi ha lasciato quel non so che… forse mi aspettavo un finale più “ardito” se possiamo dire così…
    Bella recensione comunque!

Commenta se ti va, io sarò ben lieta di rispondere.