[Recensione] Obsession di J.L. Armentrout

Buongiorno Lettori!

Questa mattina ho deciso di scrivere, finalmente, la recensione dell’ultimo libro pubblicato da J.L. Armentrout, uno spin off della serie Lux che, lo sapete bene, io amo alla follia. Ve lo dico da subito, il mio cuore resta di Daemon. Hunter sarà figo, hot, quello che volete, ma Daemon è Daemon. Ormai è parte di un amore letterario e lì resterà!

Obsession
J.L. Armentrout
Giunti editore
Prezzo: 14.00 €
eBook: 8.99 €

Trama: Serena Cross aveva accolto con scetticismo il racconto della sua migliore amica, convinta che il figlio di un potente senatore fosse coinvolto in un incredibile complotto. Ma, dopo avere assistito con i propri occhi all’omicidio dell’amica, Serena non può più dubitare: è lei stessa in pericolo. Così accetta suo malgrado la guardia del corpo che il Dipartimento della Difesa le assegna perché vegli sulla sua sicurezza: Hunter. Arrogante, prepotente, eppure terribilmente affascinante… Ma se lui conosce a memoria il dossier di Serena, lei ignora tutto del suo protettore. Soprattutto il fatto che il più grande pericolo per lei potrebbe essere proprio Hunter.

Obsession è uno spin off della serie Lux, un libro molto più adulto e quando dico molto, intendo molto più adulto. Serena Cross, senza volerlo, si ritrova a combattere contro quei Lux cattivi che abbiamo avuto modo di conoscere anche dentro la serie conduttrice. Se non mi sbaglio (spero tanto di no), gli eventi di questo spin off si inseriscono tra Opal e Origin ma seguono Serena e Hunter, un Arum che per uno strano caso si ritrova a fare da baby sitter ad un’umana.

Come sempre l’autrice è molto brava, sa scrivere e in qualche modo di coinvolge, ma questo libro non lo inserirei tra i miei preferiti. Serena l’ho vista come una ragazza con poco carattere e Hunter, che si professa come un Arum tutto d’un pezzo, incline solo a sfruttare le persone, ovviamente s’innamora dopo poco. Avrei preferito maggiore coinvolgimento emotivo, più storia e meno sesso, non solo “reale” ma anche a livello di pensieri.

Il problema è che, in questo libro la protezione sembra passare in secondo piano, l’azione che sono abituata a vedere in Lux, sparisce. La risoluzione di tutto si limita a poche pagine, però – e questo è positivo – il finale può far ben sperare in un secondo libro dove si potrebbero venire a delineare e risolvere quelle situazioni lasciate in sospeso.

Le troppe scene erotiche hanno secondo me appesantito parte della lettura, questo perché mi hanno reso difficile sopportare Serena, mentre ho apprezzato molto di più i momenti in cui è Hunter a narrare, poiché i suoi pensieri sono molto più coerenti con le sue azioni. Amore a parte.

Nel complesso è un libro che può piacere, sicuramente è bello leggerlo anche per completare, dare un qualcosa in più a questa serie bellissima, ma dovete leggerlo senza aspettarvi di trovare lo stesso tipo di coinvolgimento che c’è tra Katy e Daemon. Da lì, siamo lontani anni luce!

E voi avete già letto questo libro? Lo comprerete?

Scheggia

About Scheggia

Sono Scheggia ma in realtà sono Deborah e ho una passione sfrenata per la lettura. Entro in libreria ogni volta che ne ho l'occasione, passo ore e ore a guardare i libri, cerco le novità ma anche quelle che non lo sono più. Sono una di quelle lettrici che invadono casa di libri, ne compro in continuazione anche se ho già altre letture prese in precedenza. Amo il mondo dei libri e dell'editoria ed è per questo che la mia più grande aspirazione è entrare in una casa editrice e lavorarci. Io continuo a sperare!

Commenta se ti va, io sarò ben lieta di rispondere.