[Recensione] The selection di Kiera Cass

Buongiorno!

Oggi sono al settimo cielo! La mia pelle si sta già rilassando… tutto di me si sente meglio! Lo so che un po’ avete sofferto con me in questo gennaio/febbraio ma la sessione d’esame è finita!

Sono contenta perché questo per me è stato un esame importante: Editoria Libraria che è tra le materie d’indirizzo del mio corso, quindi Olè! È andata benissimo e sono contentissima!

Adesso però passiamo alle cose che forse v’interessano di più. Come sapete, sotto esame mi piace leggere storie più leggere, magari romantiche o comunque easy, che mi permettono di distrarre la mente dallo studio. Questa settimana ho letto The Selection di Kiera Cass, che avevo in libreria da diversi mesi e che non trovavo mai l’occasione di leggere. Devo dire che è uno di quei libri che mi hanno conquistata prima di tutto per la cover; The Selection ha una cover davvero bella, che non perde neanche nella versione tascabile, che è quella che ho io.

The Selection
Kiera Cass
Sperling & Kupfer
Prezzo: 9.90 €
eBook: 6.99 €

Trama: Molti anni dopo la Quarta guerra mondiale, in un Paese lontano, devastato dalla miseria e dalla fame, l’erede al trono sceglie la propria moglie con un reality show. Spettacolare. Così, per trentacinque ragazze la Selezione diventa l’occasione di tutta una vita. L’opportunità di sfuggire a un destino di fatica e povertà. Di conquistare il cuore del bellissimo principe Maxon, e di sognare un futuro migliore. Un futuro di feste, gioielli e abiti scintillanti. Ma per America Singer è un incubo. A sedici anni, l’ultima cosa che vorrebbe è lasciare la casa in cui è cresciuta per essere rinchiusa tra le mura di un palazzo che non conosce ed entrare a far parte di una gara crudele. In nome di una corona – e di un uomo – che non desidera. Niente e nessuno, infatti, potrà strapparle dal cuore il ragazzo che ama in gran segreto: il coraggioso e irrequieto Aspen, l’amico di sempre, che vorrebbe sposare più di ogni altra cosa al mondo. Poi, però, America incontra il principe Maxon, e la situazione si complica. Perché Maxon è tutto ciò che Aspen non sarà mai: affascinante, gentile, premuroso e immensamente ricco. E può regalarle un’esistenza che lei non ha mai nemmeno osato immaginare…

The Selection è il primo volume della serie ideata da Kiera Cass. La Selezione è una competizione che permette alle ragazze di gareggiare per la mano del principe ereditario, che sceglierà la futura moglie tra tutte quelle selezionate. La serie è composta da tre volumi: The Selection, The Elite e The One e si aggiunge il quarto volume che s’intitola The Heir che è ambientato vent’anni dopo la Selezione.

In questo primo volume conosciamo America Singer, una ragazza appartenente alla casta dei Cinque e che fa parte di una famiglia di artisti. Cantante e abile musicista, America viene spinta a partecipare alla Selezione per un solo motivo: i soldi. La divisione in caste prevede una numerazione decrescente: dall’uno all’otto e mentre i primi hanno tutto, gli ultimi non hanno niente.

The Selection è un libro davvero introduttivo: ci permette di conoscere molti personaggi, si delineano i caratteri e le sfumature, senza correre nello sviluppo della trama. C’è un crescendo che ci permette di assorbire gli atteggiamenti di tutte quelle persone che ci vengono presentate e ci permette di intuire anche quello che realmente c’è dietro la selezione.

La prima sera che passa a palazzo, America s’imbatte in Maxon, il principe che dovrà scegliere la moglie alla fine della Selezione e diciamocelo, io ho pensato che fosse proprio un bietolone! All’inizio pensavo che fosse un personaggio un po’ inutile, informe e speravo che fosse quasi uno scherzo, tuttavia con l’evolversi della storia si scopre un personaggio diverso, con un carattere represso dagli ambienti reali e dalla complessa situazione che creano i ribelli.

Aspen invece è colui che si ama e si odia. Si ama perché da ogni gesto si capisce l’amore che prova per America e si odia per tutte le decisioni che prende, pagina dopo pagina.

America è una ragazza che cerca di essere indipendente, che vuole aiutare la sua famiglia e allo stesso tempo vuole vivere la sua vita. Sa cosa vuol dire patire la fame perché è una cinque e sa quanto le differenze di caste possono essere deleterie ai fini dei rapporti umani e sentimentali.

L’incontro tra America e Maxon è il preludio di un rapporto d’amicizia destinata ad evolversi con i suoi tempi. Non si corre in questo libro, si scopre che la Selezione è un processo lungo che alla fine porterà alla nomina della Pricipessa che insieme al Principe Maxon dovrà guidare il paese.

Questo libro l’ho trovato molto carino, leggero e interessante, al punto che voglio proprio sapere come continuerà (ho già prenotato i libri in libreria). Alla fine di tutto direi che è una serie distopica da poter leggere comodi sul divano, sognando quegli abiti su misura che vengono confezionati alle partecipanti e ringraziando chiunque abbia scelto queste bellissime cover.

E voi avete letto questa serie? Vi è piaciuta?

Scheggia

Scheggia

Sono Scheggia ma in realtà sono Deborah e ho una passione sfrenata per la lettura.
Entro in libreria ogni volta che ne ho l’occasione, passo ore e ore a guardare i libri, cerco le novità ma anche quelle che non lo sono più. Sono una di quelle lettrici che invadono casa di libri, ne compro in continuazione anche se ho già altre letture prese in precedenza.
Amo il mondo dei libri e dell’editoria ed è per questo che la mia più grande aspirazione è entrare in una casa editrice e lavorarci.
Io continuo a sperare!

5 Replies to “[Recensione] The selection di Kiera Cass

Commenta se ti va, io sarò ben lieta di rispondere.