[Segnalazione] Pastor che a notte ombrosa nel bosco si perdé… di Ludovica San Guedoro

Buon pomeriggio Lettori!

Dopo essermi ripresa dagli esami, ecco che vi propongo un testo che uscirà i primi di Marzo. Un testo di un’autrice che l’anno scorso ha partecipato al Premio Strega con L’allegro Manicomio, ovvero Ludovica San Guedoro che pubblica con Felix Krull Editore. Vi presento quindi il nuovo testo.

Lodovica San Guedoro
Pastor che a notte ombrosa nel bosco si perdé…
Felix Krull Editore
Prezzo: € 17,56

Trama: “Pastor che a notte ombrosa nel bosco si perdé…” racconta con un tono sommesso, delicato  e poetico, di sorprendente sincerità, una storia d’amore del tutto non convenzionale, nata in autunno  tra una scrittrice non più giovane  e sposata e un conducente della U-Bahn, ancora giovane e sposato,  fuggito, ragazzo, dalla Bosnia in guerra. Lei è atea, lui maomettano, lei è colta, lui non lo è, lei è emancipata,  lui in bilico tra retaggio e modernità…  Per quanto li accomunino  freschezza di spirito, giocosità e trasgressività vitalistica, per quanto siano fortememente attratti l’una dall’altro, arrivare a una fusione delle anime, che consenta loro di raggiungere un’unione fisica, si rivela perciò un’avventura molto intricata, un’impresa piena di peripezie, di equivoci, di dolori, di felicità e di colpi di scena.

Avrei potuto non uscire, quel pomeriggio, non andare in quella strada, avrei potuto non vedere quella scena, non sentire il bisogno di fare un commento, avrei potuto non sollevare lo sguardo verso di lui e rivolgergli la parola… e niente sarebbe avvenuto… Avrei continuato a vivere serena, appagata di Arte e Natura, di me e di Hans,  della mia casa, del mio balcone fiorito. 
Ma sono uscita, sono andata in quella strada, a quell’ora, ho visto quella scena, ho sentito il bisogno di commentarla, ho rivolto la parola a lui, che era lì, precisamente in quell’istante, un attimo dopo non ci sarebbe stato più… E la storia non sarebbe iniziata.

Un testo interessante che potrete acquistare dai primi di marzo. Conoscete già questa autrice e i suoi libri?

Scheggia

Scheggia

Sono Scheggia ma in realtà sono Deborah e ho una passione sfrenata per la lettura.
Entro in libreria ogni volta che ne ho l’occasione, passo ore e ore a guardare i libri, cerco le novità ma anche quelle che non lo sono più. Sono una di quelle lettrici che invadono casa di libri, ne compro in continuazione anche se ho già altre letture prese in precedenza.
Amo il mondo dei libri e dell’editoria ed è per questo che la mia più grande aspirazione è entrare in una casa editrice e lavorarci.
Io continuo a sperare!

Commenta se ti va, io sarò ben lieta di rispondere.