[Recensione] A un passo da noi di Azzurra Sichera

Buon pomeriggio Lettori!

Fa caldo e fatico a stare al pc, ma oggi voglio parlarvi di un libro che mi ha tenuto compagnia in questa settimana, ovvero A un passo da noi di Azzurra Sichera, pubblicato nella collana Harmony di HarperCollins. Ringrazio Azzurra per la copia ricevuta.

A un passo da noi, Azzurra Sichera, Harmony, HarperCollins, Una mamma per amica, Hart of dixie, storia d'amore, recensione positivaA un passo da noi
Azzurra Sichera
HarperCollins Italia
Prezzo: 7.50 € (cartaceo disponibile sul sito Harmony)
eBook: 5.99 €

Trama: Durante una tournée, il danzatore Aleksej Sokolov si lesiona un ginocchio e deve fermarsi a Bloomfield, dove vive e lavora la dottoressa Zoe Parker. Per i due all’inizio non è facile comunicare, Aleksej è chiuso in se stesso e Zoe è piena di problemi che riguardano il suo passato e la gestione della locanda di famiglia. Presto però si accorgono che è possibile creare un legame anche senza parole e che il dolore a volte è capace di creare unioni inattese. Aleksej scopre cosa significa essere accolti e Zoe apre di nuovo il suo cuore. Ma se quei giorni insieme, per uno dei due, fossero stati solo un accordo economico?

Divisore ScheggiaQuesto è il secondo libro che leggo di Azzurra e vi dico subito che ho trovato una scrittura piacevole, migliorata rispetto al primo romanzo.
Siamo sempre nel genere romance, però ho trovato una buona evoluzione dei personaggi, con un percorso di consapevolezza distante dalla sola storia d’amore.

I protagonisti sono Zoe e Aleksej, tutti e due con una storia dolorosa alle spalle: Zoe, madre single, vive nella cittadina di Bloomfield, lavora nell’unica clinica della zona e cerca di aiutare lo zio e la sorella nella gestione della vecchia locanda dei genitori defunti.
Aleksej invece è un danzatore privato della propria infanzia, che ha vissuto in condizioni di estrema povertà e che adesso da spesso scandalo con i suoi comportamenti eccessivi.
Zoe e Alek si incontrano in una situazione delicata, dopo l’infortunio di lui al ginocchio.

Complessivamente il romanzo mi è piaciuto, ma ovviamente ci sono cose che mi hanno convinta e altre meno.

Ho apprezzato molto che l’infortunio di Aleksej non sia stato solo un qualcosa per dar modo ai due di incontrarsi, ma viene portato fino alla fine e anche uno strumento per aiutare a riflettere.
Mi è piaciuto il fatto che non sia stato un amore istantaneo, veloce, ma un volersi conoscere, nonostante l’attrazione iniziale. È vero che l’intera storia non si svolge in un periodo lunghissimo, però la gestione dei tempi è stata ottimale.

I protagonisti sono ben caratterizzati, si avverte la chimica tra di loro e si capisce anche dalla narrazione in prima persona, che tuttavia e ho trovato un’arma a doppio taglio.
Il doppio punto di vista da la possibilità di comprendere i pensieri dei personaggi e coglierne le sfumature, tuttavia ho trovato pensieri un po’ troppo elaborati e un po’ pesanti, come se si volesse spiegare sempre tutto.
Per quanto riguarda i personaggi secondari ammetto di non aver troppo empatizzato con loro, ma la colazione dallo Zio Vincent me la farei preparare volentieri.
L’atmosfera è quella di Stars Hollow e gli amanti di Una mamma per amica coglieranno sicuramente i riferimenti e omaggi alla serie, ma non solo! Secondo me ci troverete anche un pizzico di Hart of Dixie, una serie che vi consiglio!

Le scene tra Zoe e Aleksej non sono esagerate e ho apprezzato tantissimo la scelta di non renderle troppo esplicite e mi è piaciuto anche che non ci siano state scene sgradevoli con Richard, anche se avrei apprezzato qualche approfondimento sulle questioni relative alla locanda.

Un romanzo che vi consiglio nel caso vogliate una lettura leggera, piacevole, che vi faccia innamorare di una piccola cittadina e vi faccia sperare nel lieto fine.

Un libro che vi farà sorridere e anche venire fame! Siete pronti per un picnic?

Scheggia

eBook

Il primo romanzo di Azzurra

 

Scheggia

Sono Scheggia ma in realtà sono Deborah e ho una passione sfrenata per la lettura. Entro in libreria ogni volta che ne ho l'occasione, passo ore e ore a guardare i libri, cerco le novità ma anche quelle che non lo sono più. Sono una di quelle lettrici che invadono casa di libri, ne compro in continuazione anche se ho già altre letture prese in precedenza. Amo il mondo dei libri e dell'editoria ed è per questo che la mia più grande aspirazione è entrare in una casa editrice e lavorarci. Io continuo a sperare!

One Reply to “[Recensione] A un passo da noi di Azzurra Sichera”

  1. Questo potrebbe essere proprio carino, anche perché non ho quasi mai letto Harmony e vorrei recuperarne qualcuno. Come sempre la tua recensione è scorrevolissima e interessante! Grazie per avermi avvisata che fa venire fame, così nel caso mi attrezzo con uno snack prima di iniziarlo ❤️

Commenta se ti va, io sarò ben lieta di rispondere.