[Recensione] Una specie di scintilla di Elle McNicoll

Buon pomeriggio Lettori!

Oggi vi voglio parlare di un libro che in realtà ho ascoltato grazie a Fableraudio che mi ha fornito una copia. Il libro è Una specie di scintilla di Elle McNicoll, pubblicato da UovoNero e posso già dirvi che questo libro è bellissimo e dovete leggerlo.

Una specie di scintilla, Elle McNicoll, Uovonero, audiolibro, fableraudio, autismo, neurodivergenza, spettro autistico, libro per tutti, libro per ragazzi Una specie di scintilla
Elle McNicoll
Uovonero
Prezzo: 14.25 €
Audiolibro: 13.99 € sul sito Fableraudio
(Disponibile anche su Audible – Prova gratuita 30 giorni)

Trama: La vita a scuola è dura per Addie, undicenne autistica costretta a combattere ogni giorno contro l’ostilità, la diffidenza e la paura degli altri. Miss Murphy, la sua insegnante, non fa che umiliarla e quella che sembrava la sua unica amica ora le ha voltato le spalle. L’unica persona che riesce a capirla è sua sorella Keedie. Anche lei è autistica, ma appare più sicura di sé e sa benissimo come aiutarla a sentirsi meglio. Un giorno Addie scopre che in passato, nel suo paesino della Scozia settentrionale, molte donne furono torturate e condannate a morte come “streghe”. La notizia la sconvolge: capisce che a essere messa sotto accusa era la loro “diversità”, la stessa che lei vive ogni giorno. Sente che per riscattarle deve convincere i suoi concittadini a dedicare un memoriale alle streghe uccise. La sua diventa una vera e propria missione in nome dell’uguaglianza e della verità. Perché quando la storia viene dimenticata, è destinata a ripetersi.

Divisore Scheggia

Quanto è complicato parlare di autismo e comprendere i disturbi dello spettro autistico?
Tanto e lo è perché spesso non si conosce questa condizione ed è facile incappare in errori anche linguistici (e forse ne commetterò anche io in questa recensione, anche se spero di no).

La protagonista è Addie, una bambina autistica che vive con la famiglia in un piccolo paese, dove la sua diversità fatica ad essere accettata e compresa.
La sua insegnante passa il tempo a umiliarla, la sua ex migliore amica si è alleata con una nuova ragazza che ha atteggiamenti da bulla nei confronti di Addie e l’unica che sembra capirla davvero è Keedie, anche lei con un disturbo dello spettro autistico.

Quando Addie scopre che in passato molte donne furono torturate e uccise perché accusate di stregoneria, si rende realmente conto di quanto sia difficile per le persone accettare la diversità.
Questo è un libro per bambini, ragazzi, adulti… tutti!
Troppo spesso si parla di autismo senza conoscerlo e questo va a discapito di tutti. Con un libro come Una specie di scintilla si può iniziare a capire e – sono ripetitiva in molte recensioni – questo è un libro che si dovrebbe far leggere nelle scuole.

È scorrevole, interessante, tratta temi quali l’amicizia e la famiglia, fa vedere le diverse sfaccettature dell’autismo e cerca di far aprire gli occhi a chi continua a vedere la diversità come qualcosa di negativo.
Secondo me, la perfezione di questo libro sta nella narrazione in prima persona; il fatto che Addie racconti le sue giornate e affronti la spinosa questione dell’empatia, ci porta sul suo piano emotivo e ci permette di osservare il mondo con i suoi occhi.
Il percorso di Addie con la richiesta di istituire un memoriale per i processi alle streghe è un modo per spiegare come si sente lei stessa.

In questo modo il libro riesce a stabilire un contatto con il lettore. È un’ottima lettura dove ogni personaggio, raccontato con gli occhi di Addie, mostra le sue caratteristiche, positive o negative, e ci viene raccontato anche attraverso le tante debolezze e incertezze che caratterizzano la loro età.

Di questo libro ho ascoltato l’audiolibro, fornito da Fablereditore e posso dirvi che è narrato molto bene, la voce di Carlotta Brendan non annoia e aiuta a rimanere concentrati sulla storia.

Questo è un libro che spero in molti leggano. È semplicemente bello, nella sua interezza.

Scheggia

Cartaceo Audible

Scheggia

Sono Scheggia ma in realtà sono Deborah e ho una passione sfrenata per la lettura. Entro in libreria ogni volta che ne ho l'occasione, passo ore e ore a guardare i libri, cerco le novità ma anche quelle che non lo sono più. Sono una di quelle lettrici che invadono casa di libri, ne compro in continuazione anche se ho già altre letture prese in precedenza. Amo il mondo dei libri e dell'editoria ed è per questo che la mia più grande aspirazione è entrare in una casa editrice e lavorarci. Io continuo a sperare!

One Reply to “[Recensione] Una specie di scintilla di Elle McNicoll”

  1. Ma che meravigliosa scoperta questo libro, lo metto immediatamente in wishlist e appena posso me lo procuro perché deve essere davvero qualcosa di indimenticabile ❤️. Bellissima recensione come sempre ❤️

Commenta se ti va, io sarò ben lieta di rispondere.